Per una nuova Italia e una nuova Europa

Cari concittadini e care concittadine, Siamo giunti al termine di questa campagna elettorale.

Domenica 24 e lunedì 25 Febbraio saremo chiamati a scegliere non solo chi ci governerà, saremo soprattutto chiamati a scegliere che modello di Italia vogliamo e che modello d’Europa vogliamo.

In questi anni di governo della destra, il nostro Paese è stato fortemente umiliato di fronte a tutto il mondo: mentre la crisi economica metteva in ginocchio l’intero continente, il nostro governo era occupato a risolvere i guai giudiziari del Presidente del Consiglio. Le istituzioni non sono state considerate; il Parlamento è stato chiamato solo per decidere su processi (prima corti poi lunghi), oppure se una ragazza di origine marocchina, che allietava le serate del premier, fosse o meno la nipote del dittatore egiziano.

Mi chiedo cosa penseranno di noi quando ci leggeranno sui libri di storia!

Adesso abbiamo bisogno di una classe dirigente seria, che torni ad occuparsi dei veri problemi dei cittadini, che metta al centro dell’agenda politica la drammatica questione del LAVORO.

Abbiamo bisogno di una classe dirigente che torni ad investire sui giovani, nella scuola pubblica, nell’università e nella ricerca. Non vogliamo vedere più i nostri giovani laureati emigrare all’estero per avere riconosciuto il loro merito. Basta con i tanti giovani offesi con un contratto a tempo determinato in qualche call center.

Dobbiamo tornare a sentirci orgogliosi di essere meridionali. In questi anni il meridione è stato abbandonato a se stesso, grazie ad un governo che subiva il ricatto di un partito nemico del sud.

Per noi del Pd l’Italia è una sola, “una e indivisibile”, come dice la nostra meravigliosa Costituzione.

Abbiamo bisogno di un governo che riconosca i diritti di tutti e che considera la donna al pari dell’uomo, per questo il Pd porterà in parlamento il 40% di donne e tantissimi giovani da tutta Italia.

Mi rendo conto che la sfida è dura, ma sono sicuro che il Pd, con tutto il centrosinistra, sarà in grado di vincerla.

Per questo vi chiedo di aver fiducia nel Pd e in Pierluigi Bersani, persona davvero seria che garantirà al nostro Paese governabilità e credibilità, senza dimenticare la giustizia sociale.

Il 24 e il 24 Febbraio vota PD (partito democratico).
Insieme costruiremo un futuro migliore per tutti.

Rosario Perri
Segretario Pd Bisignano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here