Ospedale Beato Angelo di Acri va tutelato

Letture: 2309

La tutela del Beato Angelo coinvolge anche i sindaci e i politici, non solo di Acri, ma anche del circondario.

Ricordiamo come nei giorni scorsi, Il sindaco acrese, Pino Capalbo e il Presidente della terza commissione sanità e servizi sociali del comune di Acri, Fausto Sposato, hanno incontrato il generale Cotticelli alla presenza del DG reggente ASP dott. Erminia Pellegrini e del direttore sanitario dell’ASP di Cosenza Elio Bozzo. Al generale Cotticelli sono state manifestate tutte le criticità del nosocomio acrese e lo stesso dopo averle ascoltate ha dato mandato al Direttore generale, dott. Erminia Pellegrini per cercare di risolverle

Gli amministratori e i cittadini aggiungono che qualora, in tempi brevissimi non si avranno risposte soddisfacenti si attueranno forme di protesta perché la salute dei cittadini di Acri non può più aspettare.