Medici sospesi, va comunque garantito il diritto alla salute

Considerato che in seguito alla decisione del gip del Tribunale di Cosenza sono stati sospesi per un periodo di tre mesi dalle loro funzioni sei medici di base che svolgono la loro attività professionale nel nostro comune e che questo stato di cose sta già creando disagi a molti assistiti, chiedo al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria della Provincia di Cosenza, cui fanno capo tutti i poteri di gestione e al Direttore del Distretto “Valle Crati”, di farsi parte diligente affinché in questo periodo venga garantita, nelle forme che riterranno più opportune, l’attività di medicina generale nei confronti dei cittadini bisignanesi. Tale richiesta scaturisce dalle numerose richieste da parte di nostri concittadini, che sono assistiti da questi medici sulla base di un rapporto di fiducia. Infatti i medici che attualmente  svolgono il servizio in città, difficilmente  riusciranno a sopperire all’assenza di sei colleghi.  Nel rispetto della legge e fiducioso che questa vicenda si risolva al più presto per ritornare alla normalità, chiedo che venga rispettato l’’articolo 32 della Costituzione che riconosce il diritto alla tutela della salute, affinché ogni cittadino si veda riconosciuto il diritto di essere assistito da un medico.

Francesco Fucile

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here