Matrimonio arbëreshë, una favola da far rivivere

Letture: 3028

Comunicato stampa “Matrimonio Arbëreshë”

Un matrimonio arbëreshë da valorizzare, con un occhio alla tradizione e uno alla riscoperta dei valori. È questa la missione del Comune di Santa Sofia d’Epiro che, grazie al contributo Pac Calabria 2014/2020 Azione 1, e insieme a partner come il Consorzio Colline di Cosenza e della Pro Loco, vorrà privilegiare un punto di forza della sua tradizione nel corso di quest’estate.
Sarà un vero e proprio viaggio attraverso la terra sofiota, per riscoprire i luoghi, i sapori e le tradizioni del matrimonio arbëreshë, elemento caratteristico e foriero di grande fascino.
«Questo è un progetto innovato – ha dichiarato il sindaco di Santa Sofia d’Epiro, Daniele Atanasio Sisca – perché la tradizione del passato va vista e vissuta con gli occhi del presente. Ringrazio sin da ora la mia amministrazione comunale e tutti i protagonisti di quest’evento, perché vogliamo lanciare un segnale di fratellanza e speranza con la nostra iniziativa».

Matrimonio arbëreshë, un cartello ricco di eventi

Il dettaglio delle iniziative

Ricco il programma, partendo dalla conferenza stampa che si terrà in streaming domenica 4 luglio: i protagonisti del progetto spiegheranno nel dettaglio il cartello degli eventi. Sempre domenica, si terrà una cerimonia con la donazione al Museo del Costume arbëreshë locale del manufatto sartoriale Frymere®. A donarlo, Carla Gallo – artista culturale – porgendo una testimonianza storica del vissuto albanese nel periodo della pandemia covid-19.
Altri eventi e iniziative sono in cantiere nel mese di luglio e soprattutto ad agosto, dal 1° al 31 ci sarà l’apertura in ore serali del Museo del Costume, con visite guidate che comprenderanno anche l’erbario della riserva del lago di Tarsia, nonché una mostra pittorica dell’artista Davide Palazzani.
Il 2 agosto, invece, è confermata la tavola rotonda nei locali della biblioteca civica “Angelo Masci”, mettendo al centro del dibattito la tutela della minoranza arbëreshë e il suo ruolo sia nel passato che nell’attualità.
Il 10 agosto nella splendida cornice di piazza Sant’Atanasio si terrà una serata speciale con la sagra dell’eccellenze tipiche locali, per rivivere i gusti e i sapori di un tempo, grazie anche al supporto del Consorzio Colline di Cosenza.
Il gran finale è previsto per il 19 agosto con la vera e propria rappresentazione del matrimonio arbëreshë. Il rito e la sua rievocazione saranno un’attrattiva importante sia per le comunità locali, nonché per i turisti. Consapevoli di vivere – nel presente – qualcosa di unico e affascinante proveniente da una tradizione ricca e meravigliosa.

Amministrazione Comunale Santa Sofia d’Epiro
02/07/2021