L’Italia 2 cede all’Irlanda

L’IRLANDA BATTE L’ITALIA E SI QUALIFICA AGLI OTTAVI (di Massimiliano Aquino)

italia-300x199 L'Italia 2 cede all'Irlanda

Arriva la prima sconfitta per gli azzurri, nel match disputato tra Italia-Irlanda. Contro la cenerentola del girone, gli azzurri subiscono una sconfitta indolore ai fini della classifica. Il risultato finale è di 1 rete a 0 per l’Irlanda, con la rete di Brady siglata al minuto 85’. Una vittoria, che consente agli Irlandesi di superare il turno come migliore terza.Nell’ultima sfida del girone, il ct. azzurro ha cambiato  otto giocatori rispetto alla formazione titolare. La difesa azzurra pur avendo la solidità di Bonucci e Barzagli, ha sofferto per tutti i 95’ di gioco, il forcing degli avversari.In campo una sola squadra, l’Irlanda, che già dai primi minuti, ha impegnato gli azzurri con delle azioni offensive. L’Italia non va. Dalla panchina il ct. prova ad incitare la squadra, ma gli undici in campo sono corti e contratti. Nel primo tempo gli azzurri non sono mai entrati in partita. Al minuto 42’ del primo tempo, l’Irlanda rivendica un calcio di rigore per un fallo in area di Bernardeschi su McClean.Il gioco fisico degli Irlandesi, ha costretto l’Italia ad una partita difensiva. Solamente nel finale di primo tempo, gli undici di Antonio Conte hanno creato la prima vera azione offensiva. L’ammonizione di Barzagli, inoltre, va ad aggiungersi ai già diffidati Chiellini e Bonucci nelle precedenti sfide.

berna-300x200 L'Italia 2 cede all'IrlandaNella ripresa il ct. ha provato a rimescolare le carte con due inserimenti di lusso, Insigne  – che appena entrato colpisce il palo – e El Shaaraway, ma il risultato non cambia. Probabilmente, le motivazioni in campo dei 22 giocatori,  hanno di fatto, determinato il risultato. Da una parte, gli azzurri già qualificati e certi del primo posto nel girone, dall’altra, l’Irlanda, con un unico risultato a disposizione per il passaggio agli ottavi di finale come migliore terza. Per l’Italia, una partita insufficiente, soprattutto per quei giocatori che avevano a disposizione, la possibilità di mettere in difficoltà le scelte del ct. azzurro, in vista degli ottavi di finale da disputare contro la Spagna venerdì 27 alle ore 18. Al termine del match, il commento del ct. azzurro: “Ho poco da rimproverare ai ragazzi. È stata una partita molto fisica e tosta su un campo ai limiti della praticabilità. Ho avuto le risposte che cercavo da parte di tutti, peccato averla persa quando pensavamo di averla in pugno. Tutti hanno dato risposte positive, ora recuperiamo energie in vista della partita contro la Spagna”.

Italia – Irlanda formazioni

Italia: Sirigu, Barzagli, Bonucci, Ogbonna, Bernardeschi (Darmian 60’), Sturaro, T. Motta, Florenzi, De Sciglio (El Shaaraway  82’), Zaza (Insigne 74’).

Irlanda: Randolph, Coleman, Duffy, Keogh, Ward, Hendrick, McClean, McCarthy (Hoolahan 77’), Brady, Long (Quinn 90’), Murphy (McGeady 70’).

IL MIGLIORE — Barzagli voto 6: Di stima, perchè coordina una squadra mai provata

IL PEGGIORE — Thiago Motta voto 3: L’elogio alla lentezza, ciò che fa in area di rigore testimonia come si possono vincere Champions League e Liga spagnola anche facendo le comparse.

Gli ottavi di finale.

Svizzera – Polonia (sabato 25 giugno ore 18 Saint-Etienne),

Galles – Irlanda del nord (sabato 25 giugno ore 18 Parigi)),

Croazia – Portogallo (sabato 25 giugno ore 21 Lens),

Francia – Irlanda (domenica 26 giugno ore 15 Lione),

Germania – Slovacchia (domenica 26 giugno ore 18 Lille),

Ungheria – Belgio (domenica 26 giugno ore 21 Tolosa),

ITALIA – SPAGNA (lunedì 27 ore 18 Parigi),

Inghilterra – Islanda (lunedì 27 giugno ore 21 Nizza),

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here