Lettera alle nuove generazioni

LETTERA ALLE NUOVE GENERAZIONI

Oggi più che mai è necessario puntare sulle nuove generazioni, l’unica risorsa strategica per tentare di arrestare il declino che sta vivendo la nostra terra. Nessun cambiamento è realizzabile senza il loro contributo e, del resto, le cronache giornalistiche testimoniano il desiderio dei giovani di partecipare attivamente alla vita del Paese.

Dire che i nostri ragazzi sono senza futuro è una trista realtà che non può però legittimare questa sfiducia dilagante e profonda che rischia di paralizzare le potenzialità delle nuove generazioni chissà per quanto tempo ancora.

La vera questione da porre è semmai la qualità del futuro. Non c’è nessuna legge che stabilisce come andranno le cose domani, c’è solo l’azione politica e sociale che può rendere più o meno probabile un generale scadimento del benessere e delle opportunità.

E’ questo un aspetto fondamentale che i nostri giovani devono tenere in grande considerazione: le radici del futuro stanno nel presente. Chi non prepara bene il terreno oggi e non semina con cura non può pretendere di raccogliere buoni frutti domani.

In questo senso è certamente da raccogliere positivamente l’appello lanciato dal premier, Matteo Renzi, durante una sua recente visita a Scalea quando ha voluto spronare i calabresi a non piangersi addosso e ad essere artefici del proprio futuro.

A maggior ragione i giovani, che pure hanno oggi ottimi motivi per indignarsi, non possono per questo rimanere remissivi così a lungo, accettando una innaturale subalternità politica e culturale.

E’ arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e di mettersi in gioco per favorire le condizioni che possono portarci fuori dal pantano economico e sociale prodotto da decenni di governi regionali incapaci e corrotti.

Ai ragazzi chiedo adesso un segnale forte e coerente di reale e radicale cambiamento; chiedo loro di non aspettare che siano gli altri a produrre una svolta positiva ma di attivarsi nelle loro comunità attraverso quei piccoli gesti quotidiani che sono in grado di produrre, per contagio, il germe positivo del cambiamento.

Amedeo Di Tillo
Presidente Commissione Sicurezza
Comune di San Vincenzo La Costa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here