Il sindaco affronta il problema LSU-LPU

Così come disposto dall’ordinanza del Tar Calabria n. 638/2014, secondo caso in Italia dopo il Primo Cittadino  di Napoli De Magistris, il Sindaco della città, Umile Bisignano, ha nuovamente riassunto le funzioni di Sindaco in carica. Umile Bisignano era stato sospeso con provvedimento del Prefetto di Cosenza, in data 21 Luglio scorso perché “si è verificata la causa di sospensione di diritto”. Con la storica sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale, viene ristabilita la volontà popolare che lo aveva eletto Sindaco a pieni voti, il 6 maggio del 2012. Con una posta certificata  alla Prefettura di Cosenza ed al Ministero dell’Interno il Sindaco, stamani, ha comunicato “gli effetti dell’impugnato provvedimento prefettizio” e di “aver nuovamente riassunto le funzioni di Sindaco in carica della città di Bisignano”. Il Sindaco, in questa sua battaglia giudiziaria davanti al Tar è stato rappresentato dagli avvocati  Giuseppe e Benedetto Carratelli ai quali va il suo ringraziamento oltre che per la grande professionalità anche per la vicinanza umana dimostrata. Quale primo atto, il Sindaco, ha preso a cuore ed  in carico la problematica relativa ai Lavoratori Socialmente Utili e di Pubblica Utilità. In una riunione con i 43 lavoratori interessati al provvedimento, ha ribadito, ferma, la volontà della sua amministrazione,  già peraltro notificata al Ministero del Lavoro, di voler procedere all’assunzione di tutti gli interessati. La posizione dell’amministrazione era stata già chiarita con delibera di Giunta avente per oggetto: “manifestazione di volontà per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità  in utilizzo presso questa amministrazione e partecipazione all’avviso pubblico di cui al D.M. 8/10/2014”. Il corpo della delibera, essenza dell’indirizzo, costituisce la manifestazione di volontà “a procedere alla stabilizzazione, nel rispetto della normativa vigente, di tutti i 43 lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità attualmente in utilizzo presso questo ente”  ed invita gli altri comuni a far  quadrato per  non privarsi di così essenziali risorse. Il Sindaco Umile Bisignano, nel riprendere le redini dell’Amministrazione, ha voluto ringraziare il suo vice, Damiano Grispo che, in questo periodo, quale facente funzioni, si è caricato del peso amministrativo e l’intero gruppo di maggioranza che,  pur in presenza di misure impopolari create da comportamenti gestionali discutibili,  vi hannosaputo  far fronte,   certi di un risvolto positivo della vicenda. La città ritorna ad avere la sua autorevole  guida  la cui situazione giuridica, insieme a quella di De Magistris, oggi fa giurisprudenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here