Il “Siciliano” al top: nuovo premio per i ragazzi

Letture: 665

L’IIS “Enzo Siciliano” di Bisignano, con l’e-book intitolato I diritti sociali delle donne e la protezione familiare dei minori in Calabria: contraddizioni socio-culturali e innovazioni normative, vince il premio speciale ”ALESSANDRA SIRAGUSA”, PER IL COINVOLGIMENTO E LE RICADUTE NEL TERRITORIO ATTRAVERSO INIZIATIVE DI PROMOZIONE DELLA LEGALITA’ , del concorso nazionale “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione”, a.s. 2023-2024, indetto dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei deputati in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito.

L’elaborato, realizzato da un team di studenti del Liceo, coordinato dal prof. Rosalbino Turco, analizza con puntuali riferimenti agli articoli della Carta costituzionale la condizione sociale delle donne in Calabria, le problematiche dei minori e gli interventi normativi promossi nel territorio. Questo lavoro condotto con passione vuole contribuire a sensibilizzare le nostre coscienze per la legalità nell’ottica di pensare e progettare la scuola come espressione formativa delle future generazioni e promozione della persona.

In particolare la ricerca degli studenti muovendo da situazioni reali, attraverso interviste campione raccolte in presa diretta, evidenzia condizioni di sfruttamento nel mondo del lavoro, e la problematica dei minori alla luce della innovativa proposta della Regione Calabria di innalzare l’età del consenso.

Il Dirigente scolastico, Raffaele Carucci con il coordinatore del progetto Rosalbino Turco e tredici studenti: Antonucci Nelda, Belsito Paola, Conte Paolo, Cristofaro Salvatore, D’Elia Ilenia, Groccia Gaia, Guido Elisa, Luzzi Salvatore, Nacu Elena Madalina, Paffile Natalie, Pepe Francesca Alessia, Scarpelli Carmen e Taranto Jasmine che in rappresentanza della scuola parteciperanno alla cerimonia di premiazione, trasmessa in diretta sul canale Rai 2, che si terrà il giorno 29 maggio alle ore 17.00 nell’Aula dei Gruppi parlamentari, presso la Camera dei Deputati.