Il rilancio economico, sociale ed etico del territorio: la sfida del modello cooperativo

Confcooperative-Calabria-300x128 Il rilancio economico, sociale ed etico del territorio: la sfida del modello cooperativo

“Il rilancio economico, sociale ed etico del territorio: la sfida del modello cooperativo, all’insegna di questo tema, quanto mai attuale ed interessante, si è svolto l’evento celebrativo dei cento anni di attività della Banca di Credito Cooperativo dei Due Mari di Calabria. Un evento importante, che racchiude tanti successi e che prelude a nuovi ed interessanti sfide. Un secolo di attività che ha visto, nell’ultimo periodo, un rinnovato rapporto tra la Confcooperative Calabria e la BCC in questione,  un rapporto all’insegna del confronto e della collaborazione, ispirato dalle esigenze delle associate e nell’interesse dello sviluppo economico e sociale del territorio…” dichiara il direttore della Confcooperative Calabria Piero Franco Mendicino al termine dell’evento organizzato dalla BCC dei due Mari di Calabria.

“Come cooperazione oggi siamo doppiamente orgogliosi … continua il direttore della Confcooperative Calabria…. perché oltre a celebrare il secolo di attività della BCC dei Due Mari, riconoscendole un alto valore per il territorio, registriamo l’intervento di Giuseppe Nola cooperatore pioniere del sistema di Confcooperative, una chiara ed efficace testimonianza di successo imprenditoriale cooperativo in Calabria che dimostra ed attesta la validità dello strumento cooperativo, un valore sicuramente sociale ma anche essenzialmente economico”.

L’evento moderato dal prof. Fabio Piluso (Università della Calabria) ha registrato la presenza, tra gli altri, del prof. Pietro Cafaro (Università Cattolica di Milano) del prof. Roberto Ruozi (Univeristà Bocconi), del dott. Augusto Dell’Erba (Presidente del Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo italiano), del presidente della BCC dei Due Mari di Calabria Francesco Lopez  e di Michele Aurelio Presidente della Federazione Calabrese delle BCC.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here