Il pluralismo? Ora lo si studia anche a scuola

Letture: 1752

Abbracciare le diversità per compiere un percorso univoco: partono sempre dall’istituto superiore “Enzo Siciliano” i maggiori input in città. Nella struttura del dirigente scolastico Giuseppe De Rosa, infatti, un incontro sulla multiculturalità a tutto tondo ha appassionato gli studenti, grazie anche alla partecipazione del professor Franco Altimari, direttore del dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione all’ateneo di Arcavacata. L’incontro, previsto all’interno delle lezioni propedeutiche per il progetto parlamentare, ha così mostrato il lato umano delle tante comunità calabresi, che appassionano anche il ds De Rosa: «Questi incontri fanno parte di un percorso formativo e ci stanno accompagnando in quest’anno scolastico, e questo in particolare ci fa innamorare della Calabria antica». Con la partecipazione dei professori Rosalbino Turco e Paolo Francesco Lavriani, i ragazzi hanno rivolto delle domande proprio ad Altimari, che ha svelato curiosità e aneddoti linguistici della terra cratense e, soprattutto, dei territori a sfondo arbereshe: «Tutta la Calabria rappresenta un tesoro, e anche da Bolzano ci ammirano per questo. Impegnandoci tutti non abbiamo nulla da invidiare ad altri territori, per risorse e capacità, nella nostra Calabria piena d’identità plurali, tutte affascinanti».

Massimo Maneggio