Il Crotone sceglie come seconda sede non Cosenza ma…Pescara

Il Football Club Crotone nella persona del Presidente Raffaele Vrenna rende noto che nella giornata di lunedì 20 giugno è stata depositata presso la Commissione Criteri Infrastrutturali la documentazione comprovante la licenza d’uso di cui all’art. 68 del TULPS per l’eventuale utilizzo dello stadio “Adriatico-Cornacchia” di Pescara. Un adempimento necessario, in attesa dell’adeguamento dello stadio “Ezio Scida” ai parametri richiesti per gli incontri di Serie A Tim: presso lo Scida è infatti prevista la costruzione di una tribuna mobile da 7000 posti in sostituzione dell’attuale e l’implementazione della Goal-line Technology.

La società pitagorica è infatti impegnata assieme a tutte le parti coinvolte per conseguire l’adeguamento dell’impianto Ezio Scida agli standard richiesti dalla Lega Calcio per gli incontri di Serie A Tim. La soluzione ritenuta idonea consiste in una tribuna mobile di circa 7000 posti che sarà costruita in sostituzione dell’attuale tribuna coperta e ospiterà, oltre ai posti a sedere per il pubblico, anche i box stampa completi di relativi allacciamenti. Progettazione e costruzione della struttura saranno affidate a società specializzate nel settore con comprovata esperienza in ambito internazionale.

Raffaele Vrenna ringrazia il Comune, la Prefettura e la Questura di Pescara, nonché il Presidente della Delfino Pescara 1936 Daniele Sebastiani per la disponibilità dimostrata.

—comunicato stampa —

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here