Gp Imola, Verstappen primo, ma Hamilton fortunato

Letture: 932

VERSTAPPEN TRIONFA A GP IMOLA HAMILTON CHE RIMONTA

Gp Imola, festa al podio – foto screenshot

Max Verstappen conquista il GP Imola, dell’Emilia Romagna. Sul tracciato di Imola, il pilota olandese si impone davanti alla Mercedes Lewis Hamilton e alla Mclaren di Nando Norris. Due GP a causa di una bandiera rossa. Colpi di scena dall’inizio alla fine. Si parte con pista bagnata. Verstappen attacca Hamilton e va subito in fuga. Leclerc sorpassa Perez e ottiene la terza posizione. Nelle retrovie la Williams di Latifi impatta contro le barriere e safety car in pista. Dopo sette giri riprende la corsa. Verstappen è velocissimo e allunga su Hamilton e Leclerc. A dieci giri dall’inizio del GP Verstappen conduce davanti a: 2 Hamilton, 3 Leclerc, 4 Perez, 5 Ricciardo, 6 Norris, 7 Sainz, 8 Stroll, 9 Gasly, 10 Bottas, 11 Russel, 12 Raikkonen, 13 Giovinazzi, 14 Tsunoda, 15 Ocon, 16 Vettel, 17 Alonso, 18 Mazepin, 19 Schumacher. Perez rimedia una penalità di dieci secondi per un sorpasso durante le bandiere gialle.

 

Al 15º giro Gasly è il primo pilota nel Gp Imola a fermarsi per il cambio gomme. Verstappen al 28º giro rientra ai box per il suo primo pit stop. Ai box anche la Ferrari di Sainz.Un giro dopo si ferma anche Hamilton seguito da Perez. Al 32º giro clamoroso errore di Hamilton che arriva lungo in frenata, e termina nella sabbia a bordo pista. Dopo vari tentativi di ripartenza, l’inglese riesce a riportare la sua Mercedes in pista. Nello stesso giro paura per Russel e Bottas che si schiantano contro le barriere. Russel nel tentativo di superare Bottas finisce sull’erba bagnata innescando un’incidente tra le due vetture. Miracolosamente illesi i piloti ma bandiera rossa in pista. Alle 16.25 riparte la corsa. Verstappen al comando precede: 2 Leclerc, 3 Norris, 4 Perez, 5 Sainz, 6 Ricciardo, 7 Stroll, 8 Raikkonen , 9 Hamilton, 10 Giovinazzi, 11 Alonso, 12 Gasly, 13 Tsunoda, 14 Ocon, 15 Vettel, 16 Schumacher, 17 Mazepin.

 

Alla ripartenza Norris supera Leclerc e conquista la seconda posizione. Nelle retrovie inizia il capolavoro di Hamilton. A dieci giri dalla conclusione, il pilota della Mercedes insidia il terzetto formato da Norris, Leclerc e Sainz. Al 55º giro Hamilton si libera delle Ferrari e va a caccia della Meclaren di Norris. Al penultimo giro arriva il sorpasso decisivo su Norris che gli vale il secondo posto sotto la bandiera a scacchi. Rimonta coronata dal giro record che gli vale il punto addizionale, e il primato in classifica su Verstappen. Il pilota olandese della Red bull dopo il secondo posto in Bahrain, conquista il GP Imola dominato dall’inizio alla fine. Festeggia anche Norris che regala alla McLaren il podio.

 

Qualifiche

 

1 L. Hamilton – Mercedes 1’14″411, 2 S. Perez – Red Bull 1’14″446, 3 M. Verstappen – Red Bull 1’14″498, 4 C. Leclerc – Ferrari 1’14″740, 5 P. Gasly – Alpha Tauri 1’14″790, 6 D. Ricciardo – McLaren 1’14″826, 7 L. Norris – McLaren 1’14″875, 8 V. Bottas 1’14″898, 9 E. Ocon – Alpine 1’15″210, 10 L. Stroll – Aston Martini 1’15″276, 11 C. Sainz – Ferrari 1’15″199, 12 G. Russel – Williams 1’15″261, 13 S. Vettel – Aston Martini 1’15″394, 14 N. Latifi 1’15″593, 15 F. Alonso – Alpine 1’15″593, 16 K. Raikkonen – Alfa Romeo 1’15″974, 17 A. Giovinazzi – Alfa Romeo 1’16″122, 18 M. Schumacher – Haas 1’16″279, 19 N. Mazepin – Haas 1’16″797, 20 Y. Tsunoda – Alpha Tauri no time.

 

 

Ordine d’arrivo.

 

1 M. Verstappen 2h02’34″598, 2 L. Hamilton +22″000, 3 L. Norris +23″702, 4 C. Leclerc +25″579, 5 C. Sainz +27″036, 6 D. Ricciardo +51″220, 7 L. Stroll +51″909, 8 P. Gasly +52″818, 9 K. Raikkonen +1’04″773, 10 E. Ocon +1’05″704, 11 F. Alonso +1’06″561, 12 S. Perez +1’07″151, 13 Y. Tsunoda +1’13″184, 14 A. Giovinazzi +1 giro, 15 S. Vettel +1 giro, 16 M. Schumacher +2 giri, 19 N. Mazepin +2 giri.

 

Classifica piloti.

 

  1. Hamilton 44 punti,
  2. M. Verstappen 43,
  3. Norris 27, C. Leclerc 20, V. Bottas 16, D. Ricciardo 14, C. Sainz 14, S. Perez 10, L. Stroll 7, P. Gasly 4, Y. Tsunoda 2, K. Raikkonen 2, E. Ocon 1.

 

Classifica costruttiori.

 

Mercedes 60 punti,

Red Bull 53,

McLaren 41, Ferrari 34, Aston Martini 7, Alpha Tauri 6, Alfa Romeo 2, Alpine 1.

 

Prossimo appuntamento 2 maggio GP del Portogallo, Portimao.