Gli studenti del Liceo “Fermi” alla dirigente: “Qui non siamo a Bisignano”

occupazione-fermi-cosenza-300x250 Gli studenti del Liceo "Fermi" alla dirigente: "Qui non siamo a Bisignano"

Nella mattinata di ieri gli studenti del Liceo scientifico E.Fermi di Cosenza hanno occupato la scuola in segno di protesta. Una protesta che si inserisce nel quadro generale delle proteste studentesche. La dirigente scolastica, Michelina Bilotta, ex dirigente dell’ Istituto Tecnico Industriale e Liceo scientifico di Bisignano, ha naturalmente informato le forze dell’ordine, che hanno raggiunto insieme agli studenti un “patto diplomatico” affinchè venga riconsegnato l’istituto senza alcun danno. Dal secondo piano dell’Istituto “Fermi”, viene calato uno striscione e proprio in quel momento va in scena una “simpatica contestazione” nei confronti della dirigente: “Qui non siamo a Bisignano”. Ma la risposta non si è fatta attendere: “Questi ragazzi non hanno le idee chiare: parlano di caro libri ma probabilmente non hanno neanche letto sul nostro sito le modalità di accesso ai cosiddetti buoni libro, parlano di didattica esclusivamente frontale ma hanno dimenticato che alcuni di loro sono appena tornati da viaggi d’istruzione”.

Gli agenti della Digos, coordinati dal Vicequestore giunto Pietro Gerace, hanno inoltre, invitato gli studenti a rispettare il patto concordato, permettendo non solo all’istituto scolastico di funzionare regolarmente, quanto di rendere usufruibile le aule a docenti  e studenti che non condividono l’iniziativa, trasformando quindi  l’occupazione in autogestione.

Fonte: (foto) Gazzetta del Sud (del 17/10/2012)

1 commento

  1. Strano, e alquanto, che nessuno abbia avuto a che dire su questo striscione con su scritto: “Qui non siamo a Bisignano”. D’altronde, noi che ci stiamo a Bisignano, ci abbiamo fatto il callo, e tutto ci scivola addosso. Purtroppo per noi qui siamo a Bisignano!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here