Falco editore al salone del libro di Torino

Fate un SalTo con Falco Editore!

Fate un be SalTo con noi anche quest’anno a Torino! Le nostre valigie, piene di pagine e sogni, sono pronte, direzione Salone del Libro. Più ricco che mai il calendario degli appuntamenti di Falco Editore, tra incontri, iniziative e, soprattutto, nuove proposte editoriali per un viaggio tra le pagine dei nostri libri che vi stupirà. Al nostro stand, M60 del Padiglione 2 della Fiera, potrete incontrare i nostri autori, discutere con loro, e partecipare attivamente alle iniziative di Casa Falco.
Tra queste, due presentazioni in programma con la collaborazione della Regione Calabria, ospiti dello stand istituzionale. Venerdì alle ore 15,30 appuntamento con il giovane Andrea Carnì autore del saggio‘Ndrangheta Tolitaria, una interessante analisi filosofica dell’organizzazione criminale forse oggi più potente e radicata nel mondo, con la presenza del professor Enzo Ciconte, che ne ha curato la prefazione.
E poi una novità assoluta per il kit scolastico 2019: L’Educ@genda, ovvero il primo diario antimafia in Italia, che “parla” ai giovani di tutte le scuole attraverso un anno di vignette e protagonisti della lotta alla criminalità organizzata, firmata da Antonio Federico. Ne parleremo Domenica alle 13,30 insieme a Maria Francesca Corigliano e Antonio Marziale.
Fate le valigie, fate un SalTo con Falco Editore!

Se sul diario scolastico arriva l’antimafia…

E’ l’oggetto più desiderato di ogni studente: il diario. Tra quelli celebri di fumetti, saggi, canzoni, memorie, citazioni e tanto altro materiale, anche “mitologico”, che circola sui banchi di scuola, oggi i ragazzi avranno l’opportunità di una scelta che si può definire, e a pieno titolo, educativa: arriva infatti L’Educ@genda – pillole di legalità. Non a caso l’idea e il successivo nuovo sforzo editoriale di casa Falco nascono in Calabria, da sempre terra di “trincea”. Ideata e disegnata da Antonio Federico, edita da Falco Editore, L’Educ@genda diventa così uno strumento prezioso e unico di conoscenza del fenomeno mafioso, e soprattutto di quella cosiddetta mentalità mafiosa da combattere, con un linguaggio semplice, da non addetti ai lavori, diretto ai giovani di tutte le scuole.
A vivere e “parlare” ancora sono personaggi come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, il generale Dalla Chiesa, mentre gran parte dell’agenda è composta dalle vignette di “Bossolo”, maldestro capo mafia un po’ antiquato e conservatore, preso di mira per ironizzare su modi e usanze della malavita. Un anno scolastico dunque insieme, sì, alla Storia, alla Geografia, alla Matematica, alla Lingua Italiana, ma anche, e soprattutto, al fianco della lotta alla mafia, tra vignette satiriche, interviste, musica, canzoni, testi creati da artisti e accompagnati da un accurato repertorio documentale e iconografico. L’Educ@genda – pillole di legalità (prezzo di copertina Euro 15,00), è un Diario scolastico unico, indispensabile per conoscere, per educare i ragazzi alla legalità e per uscire dal buio dell’indifferenza.