Disagi raccolta differenziata: il comune chiede collaborazione dei cittadini

Letture: 1834

Il disagio dei lavoratori della ditta per la raccolta differenziata, che non hanno percepito gli ultimi stipendi, rischia di riversarsi sui cittadini di Bisignano. I lavoratori impiegati nel servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, hanno infatti proclamato lo stato di agitazione dal 20 settembre 2022, rappresentati dal sindacato UNTIA.

Sulla vicenda dei ritardati stipendi ai lavoratori, la ditta si è difesa comunicando la propria estraneità da responsabilità.

Il sindaco di Bisignano, Francesco Fucile, ha fatto sapere di aver tenuto un incontro con i rappresentanti della Ecoross Srl e della Fit Cisl, per cercare di evitare ulteriori stati di agitazione dei lavoratori e per evitare quindi la sospensione del servizio di raccolta rifiuti solidi urbani. Non essendoci stati risvolti positivi da tale incontro, il Sindaco ha provveduto a diffidare la ditta Ecoross Srl per l’immediata ripresa del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e ad informare il Prefetto del disagio che ne deriva e sulle gravissime ripercussioni igienico sanitari.

In attesa della risoluzione del problema, il Sindaco ha fatto quindi appello ai cittadini chiedendo “la collaborazione a non esporre indiscriminatamente nei prossimi giorni i mastelli dei rifiuti fino a nuove comunicazioni”.