Denunciato cacciatore a Bisignano per utilizzo richiami vietati

Letture: 2811

La Polizia Provinciale di Cosenza ha denunciato un cacciatore proveniente dalla Provincia di Brescia per utilizzo di mezzi di caccia vietati. Sequestrati un fucile semiautomatico, diverse munizioni, un richiamo acustico elettromagnetico e la fauna abbattuta. Con l’inizio del passo delle allodole che dai paesi del nord Europa migrano verso sud, come ogni anno in questo periodo si assiste anche all’arrivo, nei nostri territori, di cacciatori provenienti dal nord Italia, principalmente della Provincia di Brescia, che molte volte non esercitano la caccia nel pieno rispetto delle regole, al fine di garantirsi cospicui carnieri. In relazione alla suddetta fenomenologia, al fine di prevenire e reprimere violazioni alla normativa che regola la materia, il Corpo di Polizia Provinciale ed in particolare il Nucleo Ittico Venatorio, su disposizione del Comandante, ha intensificato l’attività di vigilanza nei territori maggiormente interessati dal passo delle allodole. Il personale del Nucleo Ittico Venatorio ha sorpreso il cacciatore, in località Frassia del comune di Bisignano, intento ad esercitare la caccia alle allodole da appostamento temporaneo, con l’ausilio di un richiamo acustico elettromagnetico. L’uomo, S.G. 71 anni, è stato denunciato alla Procura della Repubblica.

Fonte: CN24.tv