Coronavirus, Trump: “Non vogliamo finire come l’Italia”

Letture: 844


“Stiamo facendo bene, vogliamo sbarazzarci del virus con il minor numero di morti possibile. Non vogliamo finire come l’Italia”. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald Trump, nella conferenza stampa sul nuovo coronavirus.

“Liberiamoci di questo virus” per garantire lo svolgimento delle elezioni presidenziali così Trump ha risposto a una domanda sul destino delle presidenziali di novembre. “Vinceremo e lo faremo più velocemente di quanto pensa la gente” ha aggiunto il presidente statunitense.

La Food and Drug Administration ha annunciato “nuove politiche rivoluzionare per aumentare ulteriormente i test” per il Covid-19. Trump ha inoltre invitato gli americani a comprare meno e a non fare incetta di merce, assicurando che i negozi resteranno aperti. Gli Stati Uniti hanno ordinato “un numero enorme” di dispositivi medici per far fronte all’emergenza Covid-19 ha aggiunto Trump.

Dal canto suo, il vice presidente Mike Pence ha riferito che l’amministrazione Trump sta chiedendo alle “compagnie di costruzione di fare donazioni” di mascherine “agli ospedali locali e anche di astenersi dal fare ordini aggiuntivi”. “Le mascherine che si usano nei cantieri sono perfettamente adatte agli operatori sanitari per proteggerli da malattie respiratorie”, ha spiegato Pence. L’economia rimbalzerà rapidamente dalla crisi innescata dall’epidemia da coronavirus ha detto Trump, aggiungendo che il governo federale vuole fornire aiuti finanziari ai settori più duramente colpiti dall’emergenza e che il segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, incontrerà i senatori per trattare un nuovo pacchetto di misure per aiutare imprese ed individui. Stando alla stampa Usa, il pacchetto dovrebbe avere un valore pari a 850 miliardi di dollari.

Trump ha inoltre esortato gli americani a rimanere a casa per 15 giorni per limitare la diffusione del virus. E ha notato come ci sia un’unità di intenti in seno al governo federale per superare la crisi. Il segretario al Tesoro Mnuchin ha reso noto che il presidente Trump ha autorizzato il rinvio di 300 miliardi di dollari di pagamento delle tasse. Wall Street vola dopo le parole del presidente Usa Donald Trump. Il Dow Jones avanza del 4,64%, lo S&P del 6% e il Nasdaq del 6,40%.
Fonte: Rai News