Il Consiglio comunale di fine settembre

Un Consiglio comunale con tanti sbadigli è andato in scena al Municipio di Collina Castello dove maggioranza e opposizione hanno discusso i tre punti inerenti al Bilancio. La scarsa affluenza di pubblico, dovuta anche all’orario mattutino, ha impedito una piena partecipazione dei bisignanesi ai lavori, iniziati con il classico appiglio ai regolamenti. Una buona occasione, questa, per fare esprimere Roberto Cairo di “Alleanza Democratica” che, tra un pungolo e un altro, ha mosso dei seri dubbi sull’applicazione del servizio mensa, mentre la maggioranza ha replicato prontamente al consigliere di minoranza, dichiarando l’impegno dell’Ente nel cercare l’adeguata copertura finanziaria e che, per la data massima del 15 novembre prossimo, sarà espletata la gara. Il tema economico è l’epicentro del Consiglio, dove la minoranza ha avanzato proposte alternative, pur nella preoccupazione verso dei conti non proprio floridi, mentre la maggioranza ha cercato più volte di gettare acqua sul fuoco, sostenendo che il Comune non corre nessun rischio di dissesto finanziario. È stato il sindaco facente funzioni, Damiano Grispo, a motivare le linee guida, nonché la ricognizione e l’attuazione per gli equilibri del bilancio, pur con la preoccupazione per la crisi, i tagli nazionali e gli ostacoli che si affronteranno nel percorso. Grispo ha cercato di rassicurare tutti:«Nonostante questo scenario – secondo il sindaco facente funzioni – l’amministrazione comunale opera per la salvaguardia dell’Ente e per mantenere la qualità e la quantità dei servizi da offrire ai cittadini. Non abbiamo dato altri pesi ai costi della famiglia e, solo a Bisignano, abbiamo un trasporto scolastico gratuito. Abbiamo gravi difficoltà per via dei tagli nazionali e anche perché si pagano le sentenze di molti anni fa, che incidono sul Bilancio. Da quanto ci siamo insediati nel 2006 c’era da mettersi le mani dai capelli, rispetto a oggi». Le motivazioni di Grispo non hanno però convinto la minoranza, convinta che ci sia molto ancora da fare. Francesco Fucile, capogruppo di “Bisignano al Centro” ha minuziosamente fatto emergere altre condizioni per il Bilancio, lanciando qualche frecciata: «La relazione del Bilancio con toni trionfali la dovrebbe fare un assessore di un Comune veramente virtuoso, non certo qualcuno che amministra Bisignano. Siamo a un livello di bassa lega».

masman

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here