Cento giorni

Con devozione e partecipazione, come sempre animata da profondo afflato filiale, la comunità Bisignanese partecipa alle funzioni religiose previste in onore del suo “UMILE SANTO”. Molto sentita la messa di ieri sera (19 agosto, ndr) che ha fatto seguito al novenario, conclusasi con un concerto di musica sacra eseguito dalla “corale Sant’Umile”, fondata e diretta da Fra’ Peppe. Confuso tra i fedeli, accompagnato dalla consorte e dalla figlioletta, abbiamo riconosciuto il Primo Cittadino che, compiaciuto e a tratti commosso, ha seguito compuntamente il susseguirsi dei brani proposti. E’ stato un toccante momento di preghiera della comunità stretta intorno al suo “Umile figlio prediletto”. La processione del 25 e la messa solenne del 26 concluderanno la liturgia commemorativa. Sullo sfondo di questo scenario sono sempre i “social” che animano le afose discussioni agostane che non sembrano davvero suscitare particolare interesse.  Intanto spuntano gruppi che auspicano la riapertura del Santuario come se questa questione stesse a cuore solo a una parte della comunità e non alla città nella sua interezza. Del resto è parso sufficiente che un volenteroso assessore pubblicasse gli atti sullo “stato” dell’iter amministrativo per dimostrare quanto l’Amministrazione Comunale sia attenta e impegnata su questo come su altri temi di comune e decisivo interesse culturale (completamento museo della liuteria), sportivo (palazzetto dello sport), sociale (nuova sala conferenze-spazio sociale), e siamo certi che al nostro primo cittadino stiano a cuore tali argomenti allo stesso modo dell’ultimo dei bisignanesi e siamo altrettanto sicuri che come “un buon padre di famiglia” si stia prodigando, profondendo tutte le energie disponibili per la risoluzione di questi come di altri problemi che affliggono la comunità. In merito alla fiction sul Santo, siamo convinti dell’importanza mediatica che essa potrebbe assumere ed in tal senso auspichiamo da parte dell’Amministrazione un interessamento più diretto.

Abbiamo notizia ufficiosa che sono state acquisite le risorse per il ripristino del manto stradale del principale asse viario comunale che conduce dal bivio con la provinciale di Luzzi (ponte moccone-pioppi-Q8) al bivio della provinciale per Acri (quattro fontane-c.da Fili). Nonostante la disastrosa congiuntura socio economica gravemente recessiva, senza piangersi addosso, l’amministrazione sta lavorando alacremente e silenziosamente. Forse troppo ! Voglio esprimere a tal proposito una mia opinione sull’aspetto mediatico e di comunicazione delle attività amministrative che meriterebbe una attenzione e un impegno più organici e periodici in modo tale da rendere il cittadino partecipe costantemente delle attività svolte e di quelle programmate, con puntuali resoconti dell’azione amministrativa. Del resto come si dice : “Acqua chiara ‘u nten paur….. !!!” .

Registriamo inoltre che, sempre con l’esperienza e la pazienza di “un buon padre di famiglia”, il Sindaco negli ultimi tempi è stato costretto a  rimediare e mettere una pezza a qualche “pastrocchio organizzativo” combinato un poco per dilettantismo e un poco per mania di protagonismo. Niente di grave per carità …. ma da monito per il futuro. Intanto godiamoci i fuochi d’artificio in onore del Santo in processione alla Piazza, spettacolo pirotecnico organizzato dal sacrestano della chiesa del Popolo Giuseppe Iaquinta, ottimo organizzatore di eventi e festeggiamenti civili e religiosi. Meno male che Pino c’é ! Godremo dello spettacolo dei fuochi al passaggio del Santo…uno sprazzo di luce nel buio di queste paesane notti d’agosto. In conclusione, a mio parere, i primi cento giorni di consiliatura che per combinazione coincidono con la festa patronale ci inducono ad un misurato e fiducioso ottimismo, pur tra mille ostacoli, difficoltà e lungaggini burocratiche e auspicando maggiore e più costante e puntuale  comunicazione tra palazzo e cittadini, formulo gli auguri più cari a tutti coloro che portano il nome Umile e quindi anche al nostro Sindaco, e nel rinnovargli la fiducia che poco più di tre mesi addietro gli è stata tributata, lo invitiamo a procedere sempre più speditamente e incisivamente nell’azione amministrativa intrapresa sempre per il bene della comunità.

Alessandro Perrone

9 Commenti

  1. notizia UFFICIALE, le strade principali di bisignano saranno bitumate. il sindaco ha ricevuto dalla regione calabria un contributo di 850.000 euro, dalla stazione Q8 alle 4 fontane e viale saranno bitumate.. sarà bitumata anche la zona a monte.. se dio vuole a fine ottobre iniziano i lavori… e la nostra bisignano ritorna ad essere una cittadina normale.. dopo tanta mala politica…

  2. Se dio vuole a fine ottobre iniziano i lavori? A monte? A valle? ‘Mmienzu u viali? …Ma se sono mesi che continua sa solfa i ri sordi ca su’ arrivati? E pu’ si diu vo’ a ottobre cumincia a chioviri! … Ma u sinnacu reggia fino a ottobri?

  3. caro escherichia coli.. ci risentiremo dopo bitumato… tu pensi ke le cose si facciano con la bacchetta magica.. c’è tanto lavoro dietro di gente capace e no di gente ke sa solo parlare……

  4. gente capace? e dove? peggio di andar cercando un ago nelle pagliaio. quando a parlare, e parlarsi addosso, mi pare che il tuo sindaco non tema rivali.

  5. escherichia coli allora scommettiamo che si bitumeranno le strade…. se ho ragione io tu non scriverai più cazzate, caso contrario sparirò io…

  6. giugannuzzu esimio, fossero solo le strade da bitumare i problemi di bisignano saremmo a cavallo, fosse pure d’un somaro. quanto alle cazzate io posso pure scriverle ma le amministrazioni a guida umile bisignano quante ne ha fatte e quante ne farà? a te il giudizio su quale siano più nefaste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here