Canonizzazione di Sant’Umile – La città in festa per l’anniversario

760

sumile 19maggioLa comunità bisignanese si prepara per festeggiare il tredicesimo anniversario della canonizzazione di Sant’Umile. Il 19 maggio 2002 è una data che rimane ancora impressa nella mente dei fedeli cratensi e non solo, quando papa Giovanni Paolo II canonizzò l’umile fraticello bisignanese, al secolo Lucantonio Pirozzi, per la gioia di tutta la Calabria che ebbe il suo secondo santo: «Dalla pace di Cristo, principio ispiratore anche della pace sociale, si è fatto costante portatore Frate Umile da Bisignano. Nella nostra società, nella quale troppo spesso sembrano disperdersi le tracce di Dio, fra Umile rappresenta un lieto e incoraggiante invito alla mitezza, alla benignità, alla semplicità e a un sano distacco dai beni effimeri del mondo». Queste parole di papa Giovanni Paolo II risuonano ancora nei tanti fedeli bisignanesi che affollarono Roma e in quelli che, invece, seguirono al santuario la canonizzazione. Il programma dei festeggiamenti quest’anno prevederà una simbiosi con il comune di Rende, in particolare con l’intitolazione di una strada che sarà dedicata proprio a Sant’Umile, ovvero quella che porterà verso Bisignano: il tutto avverrà sabato mattina alle 10.30 alla presenza delle istituzioni politiche e religiose. Il 19 maggio, invece, si terrà una celebrazione alle 18.30 nel piazzale di Sant’Umile di Corso Italia.

Massimo Maneggio