Buoni alimentari, richieste a partire dal 15 Novembre

Letture: 5780


Dal 15 Novembre 2021 sarà nuovamente possibile, per i cittadini di Bisignano che si trovano in difficoltà, presentare domanda per i Buoni Alimentari.

Questi ultimi potranno beneficiare di buoni spesa da utilizzare negli esercizi commerciali del territorio aderenti all’iniziativa esclusivamente per generi alimentari, farmaci o prodotti di prima necessità. Torna quindi il sostegno che già lo scorso anno aveva aiutato le famiglie bisignanesi in difficoltà.

AGGIORNAMENTO 13/12/2021
Sono stati riaperti i termini dal 15 al 17 Dicembre 2021, orari di ufficio, per la presentazione delle domande per potere fruire di Buoni per generi alimentari e di prima necessità per chi non fosse riuscito a presentarle entro il 1° Dicembre 2021.
Le domande pervenute nei tre giorni verranno prese in considerazione, rispettando l’ordine di protocollazione, fino ad esaurimento fondi.

AGGIORNAMENTO 01/12/2021:  AVVISO
Si avvisano i cittadini che, per esaurimento fondi, oggi 1 dicembre 2021
si chiude il termine per presentare istanze per ottenere i buoni spesa
(emergenza COVID-19 – RISTORI BIS)
Al momento saranno tenute in sospeso le istanze dei pensionati
che saranno interessati da eventuali “Bonus Natale” sull’assegno di pensione
Si comunica agli aventi diritto che i buoni saranno erogati da 6 dicembre in poi
e che, ognuno, potrà recarsi a ritirarli solo dopo essere stato
contattato dall’ufficio servizi sociali

Buoni alimentari: A chi spettano

La misura di solidarietà è prevista per i cittadini più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19, che si trovano in difficoltà a soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali.

Sarà data priorità ai cittadini non già assegnatari di sostegno pubblico.

Buoni alimentari: Requisiti

  • Residenza anagrafica nel Comune di Bisignano
  • Isee non superiore a euro 10.000,00
  • Situazione di bisogno derivante dall’emergenza epidemiologica con specificazione della causa di tale stato di disagio (assenza originaria o perdita dl lavoro, sospensione dell’attività lavorativa per le prescrizioni governative di stop delle attività produttive, ecc.).
  • Nella gestione delle risorse dovrà essere data priorità ai nuclei familiari del tutto privi di reddito e non assegnatari di sostegno pubblico (Reddito di Cittadinanza, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale). In subordine e fino ad esaurimento delle risorse, i buoni e i rimborsi saranno distribuiti anche a percettori di altre forme di sostegno al reddito, con riduzione del 50% a condizione che venga sufficientemente dimostrato lo stato di bisogno determinato dall’emergenza sanitaria in atto, anche a seguito di valutazione dell’assistente sociale, che relazionerà su eventuali situazioni di disagio economico.

Sulla base delle dichiarazioni rese in autocertificazione, delle quali l’Ufficio si riserva di verificare la veridicità, provvedendo anche a un esame a campione delle stesse, i servizi sociali valuteranno le richieste presentate anche sulla scorta della banca dati già in possesso degli uffici e provvederanno ad adottare apposito atto di individuazione dei beneficiari che saranno contattati direttamente. L’elenco nominativo dei medesimi beneficiari non sarà pubblicato in ottemperanza alla normativa sulla privacy.

Presentazione della domanda per i Buoni Spesa alimentari

Le domande possono essere presentate dal 15/11/2021 e non è previsto un termine per la presentazione in quanto la valutazione delle stesse si svolgerà a scorrimento, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

E’ possibile presentare una sola istanza per nucleo familiare.

E’ obbligatorio, PENA ESCLUSIONE, indicare dettagliatamente nella domanda il motivo per cui ci si trova in difficoltà a soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali e, se beneficiari di altri sostegni al reddito, l’importo degli stessi.

Modello di domanda:

L’istanza redatta nel modello scaricabile qui, dovrà pervenire con la seguente modalità al Comune di Bisignano:

Importi e modalità di utilizzo dei contributi

100,00 € per ciascun componente fino ad un massimo di € 400,00 per nucleo familiare. In caso di componenti disabili verrà riconosciuta la quota aggiuntiva di 50,00 per ogni disabile legge 104/92 art.3 comma 3fino ad un massimo di 500,00 € per nucleo familiare.

Modalità di utilizzo:
Erogazione di voucher ai cittadini, utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali convenzionati nel Comune (i quali presenteranno richiesta di rimborso al Comune).

Per maggiori dettagli consultare i seguenti documenti: (da Comune di Bisignano):
AvvisoDetermina n. 200Modello istanzaModello convenzioneRichiesta rimborsoIstanze esercenti commercio