Braccianti, serve maggior tutela

Letture: 2114
R&B Sport

Firmata dal coordinatore bisignanese Rosario Perri, è stata scritta dal Pd locale al segretario Nicola Zngaretti e al responsabile lavoro Marco Miccoli, che ricopre anche il ruolo di segretario della federazione di Cosenza

Sosteniamo la regolarizzazione dei braccianti contro ogni forma di sfruttamento
In questi giorni è posta all’attenzione pubblica una problematica che ci sta molto a cuore: la regolarizzazione di tutti i lavoratori braccianti, facile preda di persone senza scrupoli, che sfruttano il lavoro di chi vuole vivere con dignità lavorando. Il ministro Teresa Bellanova, a cui ha fatto eco l’intervento del ministro per il mezzogiorno Beppe Provenzano, ha proposto la stabilizzazione di tutti i braccianti e il riconoscimento degli immigrati che oggi non risultano regolari in Italia, ma che vengono sfruttati attraverso la trista pratica che va sotto il nome di caporalato. Per noi del Partito Democratico di Bisignano, la stabilizzazione dei lavorati che raccolgono frutta e verdura nei campi e che ad oggi sono invisibili per lo Stato, rappresenta una delle priorità di un paese civile come l’Italia, che ha la costituzione più bella del mondo, dalla quale hanno preso spunto tutte le più avanzate costituzione democratiche del mondo. Non è possibile avere ancora oggi schiavi del lavoro, persone costrette a lavorare sotto il sole cocente in estate – tante volte rimettendoci la vita- e sotto la pioggia in inverno, per pochi spiccioli e senza tutele. Tutto ciò non può più essere tollerato. Noi siamo e continueremo ad essere dalla parte dei lavoratori (tutti e di qualsiasi nazionalità) che ogni giorno vengono sfruttati e oppressi nella loro dignità di uomini. Chiediamo al Partito Democratico nazionale, al responsabile del dipartimento lavoro on. Marco Miccoli, di sostenere con forza la linea della stabilizzazione dei braccianti e chiediamo al governo una rapida approvazione di ciò che in tanti stiamo chiedendo per la dignità dei lavoratori, contro lo sfruttamento del lavoro.