Botta e risposta sulla liuteria

Raccogliamo i messaggi di Gualtiero Nicolini, presidente Anlai, e di Andrea Pontedoro dell’Ali in risposta. Gli stessi sono visibili sulla pagina Facebook di Bisignanoinrete

LA FINE Andrea Pontedoro, membro del Direttivo Ali, ha voluto aprire uno stand a Mondomusica, la più importante manifestazione nel campo della liuteria in Italia , che si è tenuta a Cremona di recente. Quest’anno il numero di maestri liutai presenti in Fiera non era elevato anche perché molti hanno preferito affittare locali in centro ( ce ne sono molti sfitti di questi tempi ) a ridosso del Duomo e del Museo del violino sfruttando il fatto che i tanti interessati ( musicisti, commercianti, liutologi, appassionati) si ritrovanoin quei giorni in città spendendo meno e ottenendo risultati anche migliori. A Mondomusica era comunque stata invitata nel settore riservato alle chitarre anche un’altra famosa liutaia bisignanese Rosalba De Bonis che ha esposto e venduto alcune sue opere – chitarre battenti di grande validità – ed esposto un buon numero di strumenti di famiglia ( Vincenzo e Nicola De Bonis) molto apprezzati dal pubblico. L’Anlai, che è legata da tempo alla città di Bisignano , che vorrebbe potesse riprendere a primeggiare nel settore liutario grazie alle sue tradizioni, alle iniziative messe in atto in questi anni anche dalla amministrazione comunale, dalla provincia, dalle associazioni , fondazioni ecc sottolinea con grande preoccupazione la notizia, di cui chiede conferma , diffusasi negli ambienti liutari di una possibile destinazione dell ‘immobile già sede della prestigiosa scuola alla accoglienza di immigrati, umanamente comprensibile ma non certo valida per il futuro della liuteria in Calabria. Non sappiamo se quanto ci è stato comunicato risponda realmente al vero anche se la preoccupazione è grande ed anche perché l’iniziativa sarebbe anche giustificata visti i continui ritardi e/o l’impossibilità o l’incapacità di iniziare i corsi di cui si era tanto parlato da parte di Cna e persino dopo le selezioni e la pubblicazione di inutili graduatorie ! Questo giustificherebbe infatti la occupazione dell’edificio ma nel contempo la fine sicura di ogni prospettiva di ripresa scolastica liutaria in loco ! L’anlai esprime quindi il proprio disagio e, nel caso, lancia un appello a tutti gli enti locali perché evitino assolutamente di compiere o di accettare una iniziativa che si dimostrerebbe un passo deleterio e definitivo per il futuro della liuteria di Bisignano ! Cdn Anlai Prof. Gualtiero Nicolini presidente – 28/9/15

 

In risposta all’articolo del Prof. Gualtiero Nicolini presidente ANLAI Salve Sig. Nicolini non ci siamo mai visti e tanto meno ho avuto mai il piacere di parlare con lei, sono Andrea Pontedoro (Salvo Brigante su facebook) volevo fare alcune precisazioni sulle sue considerazioni, a parer mio inesatte su alcuni punti. 1. Sono orgoglioso di essere un membro dell’Ali Liutai Professionisti, ma devo correggerla nel fatto che non sono nel direttivo ma semplice membro iscritto come Liutaio professionista, credo inoltre che non si debba chiedere il permesso a nessuno riguardo i propri affari. 2.Come prima esperienza da espositore a Mondo Musica ho riscosso un ottimo risultato personale, se si fosse fermato a parlare con me (d’altronde sono anche io un Liutaio di Bisignano) anche un minuto avremmo avuto il modo di conoscerci e le avrei sicuramente mostrato i miei lavori e raccontato di come sono riuscito comunque a vendere uno dei violini contro le aspettative di molti. 3.In contemporanea a Mondo Musica come membro Ali Liutai Professionisti ho partecipato allo splendido evento organizzato dall’associazione dal 22 al 29 Settembre nel Teatro dei Filodrammatici nel centro storico di Cremona, dove come dice Lei, si ottengono risultati migliori a prezzi più vantaggiosi. 4.per quanto riguarda il progetto Scuola Liuteria Bisignano, Le assicuro che è male informato ma non sarò io a chiarirLe la vicenda perchè credo non sia di mia competenza. Spero di poterLa incontrare in futuro con l’augurio di parlare e chiarire se necessario eventuali incomprensioni sul campo professionale Cordiali Saluti

Andrea Pontedoro (Salvo Brigante) – 29/9/15

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here