Bisignano è diventato un paese dove anche l’oro potrebbe arrugginire

Letture: 2277

noluntas_jazz_trio

La manifestazione “Arte sotto le Stelle” che si è svolta ieri sera a Bisignano ha fatto  rivivere un luogo del paese ormai abbandonato. Sulla terrazza dell’ex- industriale si è esibito il gruppo “Noluntas jazz trio” con la musica al pianoforte di Giuseppe Donadio, di Pier Maria Montalto alla chitarra e Eugenio Paone alla batteria.

L’evento che ha presentato al pubblico uno spettacolo di nicchia, in cui la musica Jazz si è amalgamata con l’arte grafica e l’artigianato locale, ha interpretato il desiderio di un gruppo di giovani bisignanesi di rivalutare la cultura del proprio territorio attraverso una serie di iniziative atte a risvegliare l’interesse delle nuove generazioni per il paese in cui vivono.

Alla manifestazione sono intervenuti artisti e artigiani locali. Pignataro Boris (artigiano di icone), Francesca pugliese (artigiana e ideatrice di manufatti artistici), Francesco Prezio (pittore contemporaneo). Andrea Mannino (designer) ha dovuto invece declinare l’invito all’ultimo momento. A quest’ultimo va  riconosciuto, da parte di tutti gli organizzatori dell’evento l’impegno di essere venuto a Bisignano sabato scorso per partecipare al medesimo appuntamento purtroppo rinviato per le avverse condizioni del tempo.

La serata di spettacolo si è conclusa con l’auspicio di poter rivedere presto altre performance della band “Noluntas jazz trio” anche in altri comuni calabresi, rimarcando l’impegno per il recupero della cultura autoctona.

14/08/2013 – Alberto De Luca