Aula gremita per la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale

consigliobisignano_primaseduta Aula gremita per la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale

La prima seduta del nuovo Consiglio Comunale di Bisignano uscito dalle urne il 6 e 7 maggio scorsi, è stata seguitissima da tanta gente che gremiva, in modo inusitato, la Sala Consiliare sulla Collina Castello. Dopo avere osservato un  minuto di raccoglimento per ricordare la studentessa perita a Brindisi per lo scoppio di una bomba, il Consiglio ha dato inizio alla trattazione degli argomenti posti all’o.d.g. e che hanno riguardato gli adempimenti di rito propri della prima seduta del Civico Consesso, all’inizio della nuova legislatura. E’ stata così deliberata la convalida degli eletti non  essendo emerso nessun caso di ineleggibilità e compatibilità a carico di consiglieri.

Si è proceduto poi al giuramento del Sindaco ed alla presa d’atto della nomina della nuova Giunta comunale. Nella relazione  sugli indirizzi generali di governo preparata dal Sindaco e letta dal vicesindaco, Damiano Grispo, sono state indicate, in modo esauriente e dettagliato, le linee guida dell’attività amministrativa nella prossima legislatura, con particolare riguardo alle cose che la nuova Amministrazione comunale si propone di fare nei primi cento giorni di governo della città. Alla relazione programmatica è seguito un nutrito dibattito al quale hanno dato il proprio contributo i cinque rappresentanti della minoranza e quasi tutti i componenti della maggioranza, alla fine, posta ai voti, la relazione è stata approvata con quindici voti, 12 della maggioranza e tre del gruppo “ Bisignano al Centro “, i due rappresentanti della minoranza facenti parte del gruppo “ Alleanza Democratica “ hanno votato contro. Dalla discussione è emersa complessivamente la volontà di volere operare insieme per il bene della comunità amministrata cercando di evitare sterili polemiche e contrasti che non portano a nulla di positivo.

I gruppi di minoranza, con qualche distinguo da parte dei due di “ Alleanza Democratica”, hanno promesso un’opposizione costruttiva, vigile ed impegnata che terrà conto delle priorità da rispettare come l’immediata riapertura del Santuario di S. Umile e la messa a punto dei conti e della situazione finanziaria del Comune rispetto alla quale occorre fare la massima chiarezza. Nel dibattito sono intervenuti anche le leve giovanili del Consiglio che hanno ringraziato i loro elettori ed hanno promesso il massimo impegno nello svolgimento del compito di consigliere comunale.

Da diversi intervenuti è stata lamentata l’assenza delle donne nel massimo organo istituzionale della città così come da parte dell’opposizione è stato criticato il fatto che nessun assessorato è stato affidato a qualche giovane.

Nella sua replica il Sindaco ha affermato di avere assegnato le deleghe nel modo più democratico e nel pieno rispetto della volontà degli elettori che hanno espresso le loro preferenze.

Il Consiglio ha poi eletto la Commissione Elettorale Comunale; ha approvato gli indirizzi per la designazione e revoca dei Rappresentanti comunali in seno ad Enti, Aziende ed Istituzioni; ha nominato i componenti del C.d.a. della “Bisignano Servizi S.r.l” ed ha nominato presidente e vicepresidente del Consiglio Comunale, rispettivamente, i consiglieri, Franco Vocaturo e Umile Maiuri.

Mario Guido
su Ntacalabria

1 commento

  1. Aspettando, fiduciosi, l’effetto inevitabile dell’onda d’urto del cataclisma elettorale che si è verificato nel resto della penisola, cosa augurarsi?
    E se, nel frattempo, ci si industriasse per dare diffusione mediatica, ai lavori consiliari?
    Non solo in un’ottica di partecipazione come semplice spettatori, ma anche in un’ottica documentaristica o se si vuole di archivio. La rete molto probabilmente è già pronta a raccogliere il peso esorbitante delle registrazioni a futura memoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here