Atti intimidatori a Bisignano: se ne parlerà in consiglio comunale

Letture: 572

Il sindaco, dottor Franceso Fucile, d’intesa con la sua maggioranza, ha deciso di portare in Consiglio Comunale, i gravi atti intimidatori che, nel giro di 20 giorni, hanno colpito la consigliera Maria Rosaria Sita e l’assessore Pierfrancesco Balestrieri e, più in generale, l’intera amministrazione.

Francesco Fucile, sindaco di Bisignano

Il sindaco ribadisce che si tratta di “atti vili commessi da vigliacchi che manifestano odio e che possono essere letti come un segnale inquietante”. La discussione in Consiglio Comunale, la massima assise cittadina, dovrà servire a ribadire che “l’attività politica e amministrativa di rinnovamento, democrazia, trasparenza e progresso, portata avanti dall’Amministrazione comunale continuerà con maggiore vigore e determinazione per il bene della comunità, senza farsi intimorire da nulla e da nessuno”. Servirà altresì oltre che come monito anche a sensibilizzare l’opinione pubblica e ribadire fiducia nelle Forze dell’Ordine.