Al via la fiera di Cosenza

Al via la tradizionale fiera di San Giuseppe

 

Tra i diversi eventi culturali che ogni anno si svolgono nella città di Cosenza, la fiera di San Giuseppe è sicuramente uno dei più attesi dai Cosentini. La fiera di San Giuseppe ha origini antiche tanto che alcuni storici attribuiscono questa manifestazione a Federico II di Svevia. Infatti secondo  fonti storiche, fu proprio Federico II di Svevia durante una seduta svoltasi nel Parlamento a Messina nel 1234 a decidere il suo svolgimento per facilitare gli scambi commerciali. Originariamente veniva identificata con il nome di “Fiera della Maddalena” in quanto si svolgeva davanti al tempio della Maddalena (attualmente piazza Riforma in Cosenza). La fiera della Maddalena nella città di Cosenza doveva essere una delle sette fiere presenti nel Regno e si doveva svolgere annulmente dal 21 Settembre al 9 Ottobre. Successivamente nel 1400 venne anticipato il suo svolgimento (per agevolare i mercantili navali con la stagione estiva) tra luglio e agosto, ma un forte terremoto nel 1544 distrusse il tempio consacrato della Maddalena che ne impedì lo svolgimento per diveri anni.

Nel 1564 vennero completati i lavori per la realizzazione di un ponte lungo il fiume Busento (precedentemente crollato a causa di un’alluvione nel 1544) che doveva facilitare il passaggio  dell’esrcito Normanno richiesto dallo stesso Federico II. Fu in quell’occasione che la fiera della Maddalona riprese il suo svolgimento nei pressi del Convento di San Domenico. Essendo il 19 Marzo fu deciso di identificare la manifestazione con il nome di “Fiera di San Giuseppe”, essendo nel medesimo giorno la festività del Santo. Strettamente legata alle tradizioni culturali e religiose della città, la manifestazione ogni anno si svolge a ridosso dell’equinozio di primavera. Anche quest’anno i preparativi per l’atteso evento sono stati organizzati nei minimi dettagli per offrire a commercianti e visitatori, servizi e assistenza. La manifestazione culturale ed economica rappresenta – oltre che un modo per commerciare – un vero e proprio momento di integrazione sociale. Sono tanti infatti i commercianti provenienti dall’estero che pur di commerciare i loro prodotti commerciali in pochi metri quadri,  si presentano in città con diversi giorni d’anticipo dall’inizio della manifestazione. Anche quest’anno si attendono circa 500 espositori. L’inizio della manifestazione è previsto per sabato 12 marzo con i commercianti di piante e vimini che daranno inizio all’esposizione fieristica. La manifestazione avrà la sua maggiore affluenza di visitatori nei giorni che vanno dal 16 al 20 marzo e proprio in quei giornile Scuole resteranno chiuse per disposizione del Commisario Dott. Angelo Carbone ad eccezione dei nidi d’infanzia. Le aree interessate allo svolgimento della manifestazione e quindi indette al transito dei veicoli sono: lungo Crati De Seta, via SertorioQuattromani, piazza Mancini, viale Mancini. Non mancheranno i momenti culturali per grandi e bambini. A dare inizio agli eventi culturali lo spettacolo teatrale “La Fiera dello Stupor mundi” a cura del Parco letterario Tommaso Campanella che si svolgerà mercoledì 16 marzo 0re 16.30 presso il Centro Commerciale “I Due Fiumi”. Alle 18.30 nei pressi del Centro Commerciale inoltre, il gruppo musicale “I Ricordi più belli”si esibirà con balli di liscio al latino americano stile anni 60. Giovedì 17 marzo dalle 10.00 alle 14:00  in Piazza XI settembre sarà la volta dei “CompàDreush” artisti di strada che si esibiranno nella specialità del break dance. Dalle ore 19:00 sino alle 22:00 in Piazza dei Valdesi lo spettacolo del gruppo di musica popolare ed etno-folk dei “Bashkim”. Venerdì 18 marzo nei pressi del Centro Commerciale “I Due Fiumi” dalle 16:45 sino alle 20:45 l’esibizione del gruppo di musica folk popolare “Ni chiamanu i Briganti”. Sabato 19 marzo in Piazza X1 settembre dalle 17:00 alle 21:00 altra esibizione del gruppo “CompàDreush”. Nella Chiesa di San Gaetano in Cosenza in occasione dei festeggiamenti di San Giuseppe, alle ore 16:00 è prevista l’esibizione della banda musicale “A. Reda”. Domenica 20 Marzo ultimo giorno della manifestazione fieristica, si svolgerà l’esibizione della banda musicale “Valle del Savuto” che sfilerà dalle 17:00 alle 19:00 da Piazza dei Bruzi sino a Piazza Kennedy. Inoltre per l’intera durata della manifestazione, il percorso fieristico sarà animato dal gruppo “Il Girasole” che animerà commercianti e visitatori con strumenti popolari tradizionali, quali tamburelli, fisarmoniche e organetti. Particolare attenzione è stata rivolta ai più piccoli con il cartellone “Bimbinfiera” che prevede una serie di attività ludico-didattiche pensate per i bambini durante la manifestazione. Dal 16 al 20 marzo l’Associazione “Nemesi” presso l’ex caffè letterario, garantirà dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00, attività ludiche ricreative per intrattenere i bambini.  Altre attività per i più piccoli saranno inoltre garantite dal 17 al 19 marzo dalle 9:30 alle 13:00 dalla ludoteca “Il Cappellaio Matto” negli spazi dell’ex caffè letterario. Sarà un occasione per mettere in pratica tutta la creatività dei bambini attraverso una serie di attività ludiche e ricreative. Un’attenzione particolare è stata rivolta anche alla sicurezza con un presidio medico della Croce Rossa all’inizio di Viale Mancini ed un altro nei pressi del “Liceo Scorza”. Il servizio antincendio dei Vigili del Fuoco sarà collocato all’altezza della Chiesa di Cristo Re su Viale Mancini. Un plauso all’ex amministrazione e all’attuale Commissario Comunale per lo svolgimento della manifestazione che anche quest’anno è stata organizzata e gestita nei minimi dettagli.

Massimo Aquino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here