Abolire la miseria dalla Calabria

Candido (Partito Radicale Nonviolento): Oggi dalle 9 alle 12 visiteremo il carcere di Catanzaro per promuovere l’adesione alla marcia per l’amnistia intitolata a Marco Pannella e Papa Francesco.

In vista della Marcia per l’Amnistia, l’Indulto e la Riforma della Giustizia, intitolata a Marco Pannella e Papa Francesco e convocata dal Partito Radicale Nonviolento il 6 novembre a Roma da Regina Coeli a Piazza San Pietro, scatta la mobilitazione in tutte le carceri d’Italia con l’annuncio di due giorni di digiuno che si terranno nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 novembre.
Un digiuno di dialogo per domandare, al ministro della Giustizia Orlando che fine ha fatto l’ottimo lavoro scaturito dagli Stati Generali dell’esecuzione penale, e all’intero Governo e al Parlamento “la Riforma immediata dell’ordinamento penitenziario ‘per l’effettività rieducativa della pena’ che deve riguardare tutti i detenuti nessuno escluso.

Già molti dirigenti e militanti del Partito Radicale Nonviolento hanno preannunciato la propria adesione al digiuno di due giorni volto ad aiutare i rappresentanti delle istituzioni a prendere decisioni non più rinviabili per rispettare il dettato costituzionale.
Oggi, dopo che anche la Regione Calabria ha aderito alla Marcia intitolata a Marco Pannella e a Papa Francesco e vi parteciperà con il proprio gonfalone, chiederemo ai detenuti e ai loro parenti di aderire e sostenere la marcia per l’amnistia e la lotta nonviolenta di Marco Pannella su carceri e giustizia che il Partito Radicale, nell’ultimo congresso tenutosi lo scorso settembre a Rebibbia, ha deciso di portare avanti come prioritaria per la vita del diritto in questo Paese.

— 

Giuseppe Candido

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here