A Natale compra locale e fai girare la nostra economia

Letture: 2241

A Natale gli scaffali dei supermercati si riempiono di panettoni, pandori e altri prodotti industriali offerti a pochi euro. Prodotti venduti in milioni di pezzi, che provocano la migrazione di grosse somme di denaro verso il luogo dove si trova la sede dell’azienda produttrice, ossia nel 99% dei casi al Nord.

E’ chiaro che l’azienda produttrice pagherà le tasse nella regione di appartenenza e quei stessi soldi verranno usati per erogare servizi ai cittadini di quella stessa regione, mentre i cittadini del resto d’Italia vedranno soltanto migrare il proprio denaro. In poche parole, se compri al Sud prodotti di aziende con sede legale al Nord, l’IVA va nelle casse del settentrione, con la conseguenza che le tasse pagate al Sud finiscono col finanziare sanità, scuola, trasporti ed altri servizi locali al Nord, contribuendo ad aumentare l’emigrazione interna!

Un sistema che purtroppo vale non solo per dolci e panettoni natalizi, ma per ogni tipologia di merce. E dato che ci sono ben poche società che hanno stabilito la propria sede legale al Sud, ecco che ogni anno miliardi di Euro dal meridione raggiungono altre aree, quelle delle regioni più ricche.

Allora perchè non comprare made in sud? ll nostro è un invito alla cittadinanza a comprare prodotti fatti dalle nostre aziende dai commercianti e piccoli produttori locali. Un modo dunque, per far risorgere quella piccola economia di comunità, molto spesso dimenticata.

Vantaggi di acquistare prodotti locali

  • E’ sostenibile e si riducono sprechi ed inquinamento! Comprare prodotti locali significa limitare le spese economiche e ambientali del loro trasporto. Perché acquistare cibo e prodotti che hanno percorso centinaia e centinaia di chilometri se possiamo acquistare prodotti freschi e locali sotto casa nostra?
  • Può farti risparmiare! Quando acquisti cibo o prodotti da piccoli negozi e artigiani, probabilmente stai acquistando direttamente dal coltivatore o dal produttore. Così si eliminano gli intermediari oltre che alle spese di trasporto e di imballaggio. Ecco quindi che si avrà un prezzo più conveniente. Quando acquisti regolarmente dai produttori e venditori locali, essenzialmente stai instaurando un rapporto di fiducia. In questo modo potrai porre tutte le domande che ritieni importanti e sarà lo stesso venditore a consigliarti quali potrebbero essere gli articoli meno costosi e convenienti per te. E potrai negoziare, perchè no, anche un piccolo sconto.
  • La qualità! Spesso i nostri produttori puntano sulla qualità: molti di loro producono cibo in primis per la loro famiglia. Pertanto conviene portare nella loro stessa tavola del cibo sano, naturale e genuino senza pesticidi o altri additivi industriali. Questo vale per gli alimenti ma anche per altri prodotti e servizi offerti da produttori locali. La qualità e il servizio clienti fornito dai piccoli negozi molte volte sono di gran lunga superiore rispetto a ciò che possiamo ottenere dai centri commerciali o su Internet. E se apparentemente, ciò che stiamo acquistando ha un prezzo economico superiore, ricorda che avere delle rassicurazioni sulla qualità e sulle garanzie del nostro investimento sono aspetti importanti da considerare.

Panettone industriale… o tradizione?

La cucina e i dolci tipici calabresi racchiudono tradizioni millenarie. Vengono realizzati seguendo ricette tramandate da generazione in generazione. Ovviamente i panettoni industriali non hanno possibilità di confronto con i dolci tipici della nostra tradizione soprattutto se fatti in casa o dai nostri maestri pasticceri!

Vogliamo ricordare solo alcune delle tipicità natalizie bisignanesi:

  • Turdilli, il dolce natalizio tipico di Cosenza e provincia. Sono degli “gnocchi” di pasta fritti a base di farina, zucchero, vino moscato e olio, solitamente ricoperti di miele di fichi o di api.
  • ‘Mpigliulati, le sfoglia ripiena di noci, mandorle, uva passa, miele, e attorcigliata su sé stessa a forma di una torta.
  • Crocette di fichi secchi, Scalille, cullurielli e vissinielli…
Turdilli calabresi Dolci Natalizi
Dolci Natalizi: Turdilli calabresi

I dolci natalizi bisignanesi sono davvero particolari e dal profumo intenso!

Allora vale davvero la pena riempire il carrello di prodotti industriali che contengono le più svariate sostanze e che, molto probabilmente, non saranno mangiati e verranno a noia? Perchè allora non comprarne di meno e affidarsi alla qualità dei dolciumi e panettoni artigianali locali! È più buono, più sano e si aiutano i lavoratori della nostra terra, non i grandi industriali.

Compra locale, compra sud

E’ davvero fondamentale per veder crescere la nostra economia far rimanere le poche risorse economiche a disposizione in città bloccando, in questo modo il più possibile, la migrazione di denaro verso altre zone. Nella nostra città si produce ogni tipologia di cibo e di merce. Acquistare nel proprio paese significa garantire il lavoro e la continuità produttiva della aziende, che inevitabilmente si riversa sulla collettività

E’ utile, in questo articolo, citare anche uno studio di Unicredit secondo cui il Settentrione d’Italia deve la sua ricchezza anche – forse soprattutto – grazie al Mezzogiorno, dove esporta moltissimo.

Perciò ecco il nostro consiglio finale: compra prodotti che parlano la tua lingua. Accatta visignanisu, accatta meridionale!