Vox Italia:”5G non è necessario”

Letture: 2159

In questi mesi l’attenzione si è perlopiù focalizzata sulla situazione epidemiologica causata dal Covid-19, tralasciando altre problematiche non meno importanti che necessitano sicuramente un’attenzione particolare. Una di queste è certamente la nuova tecnologia mobile del “5G”, la quale sta cercando prepotentemente di affermarsi e diffondersi sia sul territorio nazionale sia nel resto del mondo. In tal senso, VOX ITALIA, sta portando avanti una personale campagna di sensibilizzazione in merito ai rischi che tale tecnologia possa cagionare alla salubrità della vita umana, alla salvaguardia della flora e della fauna ambientale. A tal proposito, è stata avviata una raccolta di informazioni medico-scientifiche sull’argomento. Quello che è stato riscontrato è che non solo non esistono prove certe e fruibili che l’uso del 5G si possa considerare sicuro, ma addirittura che queste frequenze siano state concesse all’industria senza che il Governo abbia ottemperato alla Legge sulla Riforma Sanitaria 883/1978 e non sia preoccupato dei danni che queste possano causare, di fatto esponendo la vita umana e animale ad una vera e propria sperimentazione. Ragion per cui, come Circolo di Cosenza stiamo provvedendo in questi giorni a indirizzare una richiesta alla maggioranza dei sindaci, qualcuno ha già provveduto a farlo, dei comuni della Provincia di Cosenza di sospendere le installazioni di antenne 5G e con la stessa attenzionare i primi cittadini cosentini sui rischi correlati all’esposizione della popolazione a fonti addizionali di inquinamento elettromagnetico già ampiamente presenti nelle nostre comunità. Noi di VOX ITALIA COSENZA, intendiamo perseguire una politica che sia capace di dare delle risposte concrete e lungimiranti ai cittadini. Abbiamo a cuore l’evoluzione tecnologica della società in cui viviamo e siamo consci dell’importanza della infrastrutturizzazione digitale dei territori, ma non possiamo e non vogliamo in alcun modo avallare politiche che mettano a serio pericolo l’incolumità pubblica. La salute è un diritto fondamentale garantito e tutelato dall’art. 32 della Carta Costituzionale e nulla può prescindere dalla salvaguardia della vita e dell’ambiente. Per questo confidiamo nell’avvedutezza dei nostri sindaci e ci auspichiamo che questi colgano il nostro monito.

VOX ITALIA – CIRCOLO DI COSENZA