Volley, le calabresi tra B1 e B2

COSENZA La Fipav ha ufficializzato la composizione dei gironi professionistici per la Serie B1 e B2. La truppa calabrese parte agguerrita come sempre, ben sapendo che bisognerà evitare spese folli in sede di mercato per costruire, al contempo, roster di qualità ai vari obiettivi di stagione. Salutata l’Engeco Lamezia, non iscritta nella B1 maschile, l’attenzione si sposta sulla DeSeta Cosenza e il Cinquefrondi, piazzate nel girone C. Per la squadra bruzia è giunto il grande momento del salto di qualità: dalla guida tecnica alla composizione del sestetto di base, le novità sono tangibili, con il sogno della Serie A2 da raggiungere senza perder tempo già dalla prima giornata. Il Cinquefrondi, invece, può essere una variabile impazzita in questo campionato, con i reggini che, grazie a una buona programmazione, in pochi anni sono passati dalla Serie C al terzo gradino del mondo professionistico. Da stabilire, comunque, è la composizione del calendario, anche se il girone delle due calabresi avrà sicuramente quattro turni di riposo, per un altro torneo divenuto nei contenuti rimaneggiato e privo anche di spettacolo. In B2 maschile c’è una sola calabrese, la neopromossa Raffaele Lamezia, inserita nel girone H a prevalenza sicula. In campo femminile, le calabresi parteciperanno al girone I, in cui si cerca di riempire ancora una casella per stabilire anche il format del torneo (la Golem Palmi è stata ripescata in B1). Tre le squadre della nostra Calabria, la Kermes Spezzano ha una maggiore esperienza accumulata e cercherà di svolgere un tranquillo campionato, con un occhio a quanto succede in zona playoff. Stessa ambizione del Gallico, che per il terzo anno di fila milita in B2 e vuole migliorare il suo score, mentre la Cuore Rc, che ha vinto il torneo di Serie C femminile, punta a un campionato propositivo, ma tutto dipenderà dall’andamento del mercato.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here