Volley Bisignano (quasi) impresa in coppa

Letture: 1285

— Comunicato Stampa —
Volley Bisignano-Cinquefrondi non è stata semplicemente la semifinale di Coppa Calabria: la inquadriamo – forse con immodestia – negli spazi da promozione per il movimento pallavolistico, anche per quello calabrese che spesso non mette le squadre nelle migliori condizioni.
Lo spettacolo di Collina Castello, arbitrato da Luca Scalzo e Cristian Palumbo, ha entusiasmato il numeroso pubblico che ha seguito con trepidazione il match nelle due ore e mezza di gioco: il 3-2 dei reggini ha premiato la caparbietà degli uomini allenati da Tomasello, mentre i ragazzi di Renato Amodio sono ormai la squadra che tutti temono a questo punto. Dicevamo del pubblico: encomiabile, sia quello che ha seguito il match dal vivo nonostante gli orari proibitivi, sia quello collegato dal web.
La gara è stata un turbinio di emozioni, ben giocata dalle due squadre che sono state sicuramente più lucide nella visione proponente e negli attacchi piuttosto che nelle ricezioni. Il primo set ha premiato Cinquefrondi sul 25-19 in proprio favore, da allora la Volley Bisignano ha alzato il ritmo e ha pareggiato grazie alle imbeccate offensive di Caputo, Ferraro e Lucantonio Amodio, serviti da Esposito. Ma citiamo anche Pugliese, De Marco, Cosentino e Balestrieri che tornava in campo dopo un po’ di tempo. Secondo set tirato sul 25-23, terzo set vinto sul 25-19. La festa non era incominciata, la contesa non era finita qua: lo sapevano bene i pallavolisti di un Cinquefrondi che non ha avuto timori nelle proprie potenzialità. Al quarto gioco la Volley Bisignano ha subito più… se stessa e l’incredulità nel gestire il match, calando psicologicamente e perdendo la contesa sul 17-25. Quinto e ultimo set al cardiopalma, tre matchpoint per Bisignano, due per Cinquefrondi e 19-17 in favore dei reggini, che hanno vinto un incontro incredibile. Ora testa al Montalto per il campionato, poi si penserà alla sfida di ritorno.
Ufficio stampa Volley Bisignano
28-02-2019