Volley: BCC Mediocrati 3-2 Messina

BCC Mediocrati: Rota (cap), De Marco (lib), Giordano, Perri, Meccariello, Cambareri, Romano, Pisarro, Chiappetta, Lupinacci, Pugliese, Meringolo. Coach: Iaquinta

Messina: Malavenda, Cirio, Liriti (cap), Giovenco, Rando, Genovese, Giampocaro, Derobertis, Karalyus, Carnazza,Donato, Spadaro, Pellicane. Coach: Cacopardo

Arbitri: Giuseppe Persia – Mario Chiechi

BISIGNANO Finisce 3-2 tra Bcc Mediocrati e Messina Volley, in un match vibrante e molto incerto. Si affrontavano al palazzetto di Collina Castello due squadre dagli umori opposti, con la Bcc reduce dalla sconfitta di Cefalù, mentre il Messina aveva liquidato in casa il Cirò.  Prima del fischio d’inizio minuto di silenzio per ricordare anche a Bisignano Marco Simoncelli, mentre in tribuna non mancano gli addetti ai lavori come coach Pellegrino della Kermes Spezzano. Iaquinta punta sul sestetto composto da Rota, Giordano, Meccariello, Romano, De Marco e Perri, con l’inserimento di Pisarro in vari ruoli, mentre rimarrà per tutto il tempo in panca Cambareri.  Nel primo parziale sembra iniziare bene la Mediocrati che approfitta di qualche errore negli attacchi di Messina e si porta anche sul 16-11, con una Romano particolarmente efficace. Ma ecco il primo black out della Bcc che si fa quasi rimontare, per poi nuovamente allungare. Si arriva, però, sul 24 pari dovuto a un errore di Giordano in fase di ricezione e set buttato alle ortiche con l’allungo delle messinesi. Nel secondo set manca inizialmente la continuità per entrambe le squadre, con Messina che punta tutto sulla straniera Karalyus e sugli attacchi di Pellicane. Sale di tono la squadra di Iaquinta, mai un minuto fermo, e la Bcc trova il giusto equilibrio, prendendo il largo nella parte centrale del set. Arriva il secondo calo di concentrazione e dal 19-12 di vantaggio, la Bcc arriva al 20-18. La gara riprende con i nuovi attacchi Bcc con il punto decisivo che viene misteriosamente tolto a Perri, dopo un’azione da manuale e con le squadre già pronte al cambio campo. Manca poco e si arriva sul 25-23 con la gara nuovamente in parità. Nel terzo set il Messina sembra in palla e gioca con buona scioltezza, mentre Meccariello scalda le sue mani. La gara non assume toni sulla difensiva, ma gli errori alla battuta sono sempre all’ordine del giorno. Messina allunga e gli attacchi di Giordano sono inoperosi, con il set che viene vinto dalle siciliane per 25-18. Sembra quasi il revival di Cefalù, con la squadra che per via della scarsa concentrazione perde i parziali non impossibile, ma il quarto set dà il cambio di marcia alle bianco-blu. Dominio bisignanese nel quarto parziale, dove si cancellano tutti gli errori fatti in precedenza e con il 25-16 si ha l’opportunità di andare al tie-break. La gara dura molto (due ore e trenta), mentre Messina nel quinto parziale passa più tempo a pulire il parquet che non a giocare. L’ultimo set è vinto dalla Bcc per 15-8, portando a casa due punti. Mister Iaquinta si esprime così: «I set che abbiamo perso sono dovuti ai cali di tensione ed avevamo in campo comunque un avversario di esperienza. Meritatamente il risultato è di 3-2 anche se per me potevamo chiudere anche con un 3-1». Per la Bcc ora primo derby a Cinquefrondi, mentre il Messina in due gare ha preso quattro punti contro due calabresi.

BCC MEDIOCRATI 3
MESSINA 2
Parziali (24-26 25-23 18-25 25-16 15-8)

Massimo Maneggio

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here