Visita di Giulio Tremonti in Calabria

trem-300x197 Visita di Giulio Tremonti in Calabria

Accogliamo con favore la visita di Giulio Tremonti nella nostra Terra.

Come uomo del ricco nord che ci auguriamo, scevro da pregiudizi e semplicistiche valutazioni, nel mescolarsi tra la plebe ne assapora e respira amarezze ed umori; come rappresentante Istituzionale di una Italia unita che sente e riconosce i calabresi quali figli legittimi e non figliastri né stranieri.

In quanto tali e quali cittadini aventi uguale dignità di lombardi e piemontesi, chiediamo al Ministro Tremonti di dare un senso concreto e tangibile alla Sua pregevole iniziativa.

Voglia dare pratica attuazione a ciò che non ha visto: strutture, infrastrutture, efficienze, fondi Fas. Voglia dare soluzione e rimozione a ciò che tutti conosciamo bene: ritardi, negligenze, inefficienze.

Il potere, di certo, non gli manca, la volontà è da verificare, ma oggi più di ieri, ha la possibilità di dimostrare che il Suo federalismo non è un “nuovo risorgimento tradito” a danno del Sud. L’unità dell’Italia è un bene prezioso, tanto più perché pagato in gran parte dalla nostra gente. Scongiuriamo che la triste storia si ripeta, diventi invece maestra per affrontare con intelligenza e responsabilità le sfide di una Nazione che per non soccombere dovrà essere unita, compatta e solidale. Il senso di questo viaggio in una terra resa amara e difficile da abbandoni, egoismi e superficialità, contribuirà anche a dare un Senso alla vita di ogni cittadino meridionale.

Il senso delle Istituzioni è da noi atteso da 150 anni, lo Stato e la politica  del Sud e per il Sud ci hanno illuso invano; ma se il rendere giustizia provenisse da un Ministro del nord, non  dispiacerebbe, anzi ne saremmo grati e lieti perché Italiano come noi.

 Cosenza 14/02/2011 

Raffaele Papa
Commissario Provinciale MpA Cs

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here