Inizia vaccino over 70, i medici diano fiducia

Letture: 1137

Ha avuto inizio in tutti i centri vaccinali della provincia di Cosenza la somministrazione delle dosi di vaccino anti Covid per la popolazione over 70 che comprende circa 150mila persone. In particolare, saranno circa 400 i cittadini che si sono prenotati sulla piattaforma della Protezione Civile e si recheranno nel centro vaccinale gestito dall’Esercito Italiano a Vaglio Lise per ricevere la prima dose, nelle prossime giornate.

Giungono voci anche di alcuni medici di famiglia che stanno sconsigliando ai propri pazienti di ricevere l’Astrazeneca. Nonostante i timori tra i cittadini nel ricevere il vaccino, i sanitari con dati alla mano ribadiscono che ogni farmaco ha degli effetti collaterali e che l’indice di mortalità è estremamente esiguo. A tal proposito, per fugare i dubbi, riportiamo quanto scritto dalla Polizia di Stato, mica dal primo pinco pallino al bar: “Sta circolando sulla Rete un falso comunicato dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) nel quale viene fatto divieto di utilizzo di diversi lotti di vaccino AstraZeneca contro il Covid19. L’AIFA ha smentito la notizia ribadendo che l’unico lotto di vaccino AstraZeneca oggetto del divieto d’uso a fini precauzionali, sul territorio nazionale, è quello con il numero ABV2856. Si ricorda che informazioni e comunicazioni attendibili, riguardanti la campagna vaccinale in atto contro il Covid19, sono quelle pubblicate sul sito ufficiale dell’Agenzia italiana del farmaco www.aifa.gov.it.”

Come ribadito dalla Fondazione Veronesi: “La convivenza con Covid-19 sarà lunga e la dimensione della responsabilità personale nell’aderenza alla prevenzione cruciale per molto altro tempo. Dobbiamo preoccuparci di far crescere il numero di italiani disposti a vaccinarsi. Ma anche fare attenzione affinché non cali il rispetto delle indicazioni preventive, destinate a rimanere un elemento chiave anche nei mesi a venire”.

Dunque, non avete la testa come … il vaso, ovvero di coccio. Vaccinate, rispettate le indicazioni, le regole e non andate appresso a voci fuorvianti, che arrivino da gente poco alfabetizzata o anche da chi dovrebbe dare il buon esempio.