Una raccolta firme nel nome di Rodotà

Letture: 924
R&B Sport

Il 3 maggio all’Unical la presentazione della LIP sui Beni Comuni targata “Rodotà”
Venerdì prossimo alle ore 17:00, presso l’Edificio Polifunzionale dell’Università della Calabria, si terrà l’iniziativa di lancio della raccolta firme per la legge di iniziativa popolare sui beni comuni ispirata al lavoro della Commissione Rodotà.
Quello sui beni comuni rappresenta un elemento fondamentale nel contesto giuridico italiano che coinvolge vari aspetti del dibattito politico italiano, dall’applicazione del risultato referendario del 2011 sull’acqua pubblica, passando per i beni paesaggistici e naturali, fino alle reti stradali e autostradali di recente interesse.
La proposta di legge di iniziativa popolare si pone l’obiettivo di introdurre una disciplina garantistica per questi beni fondamentali, contro la minaccia della privatizzazione selvaggia del patrimonio della comunità e contro illegittime speculazioni, il cui contenuto può essere visionato su questa pagina: https://benipubbliciecomuni.it/bcs/fragments/documents/Il%20testo%20della%20legge%20di%20iniziativa%20popolare.pdf
Oltre ai stimati docenti e costituzionalisti dell’Unical, interverrà nel corso del convegno il prof. Alberto Lucarelli, autore di trattati seminali in materia tra cui “Beni Comuni. Dalla teoria all’azione politica” (2011) e “La Democrazia dei Beni Comuni” (2013), ed estensore della proposta di legge, che ne illustrerà gli aspetti tecnici e ideologici fondamentali.
Come Comitato, aderiamo all’iniziativa e sosteniamo la raccolta delle firme affinchè la proposta di legge venga presentata e approvata in Parlamento, e invitiamo gli studenti, i cittadini, gli amministratori e le associazioni tutte ad intervenire all’importantissimo evento.
Comitato per la Costituzione e i Beni Comuni https://www.facebook.com/cdc.bisignano/