Un altro anno senza le Serenate di San Valentino

1091

San Valentino è passato e a Bisignano i balconi rimangono sguarniti. Neanche quest’anno, infatti, si è svolta la classica manifestazione che tanto ha dato alla nostra città. Le Serenate di San Valentino sono state organizzate per la prima volta nel 1994 dal Centro Studi Il Palio, ottenendo successo di pubblico a livello regionale.

Da alcuni articoli riportati sui giornali locali e dal comunicato stampa rilasciato dall’amministrazione comunale, si apprende che “Il Palio”, in data 8 ottobre 2010 ha presentato regolare richiesta avente per oggetto: “Comunicazioni e richiesta Patrocinio con contributo per manifestazioni programmate per l’anno 2011”. Ma a detta comunicazione l’Amministrazione non ha dato nessun riscontro, “non tanto per le incomprensioni degli anni passati, quanto, piuttosto, per le problematiche finanziarie in cui l’Ente, già carente per gestioni precedenti, si trova anche per le sempre maggiori ristrettezza che l’Amministrazione Generale dello Stato, sta ponendo in essere”.

Con successiva nota datata 14 gennaio 2011, il Comitato “Il Palio” comunicava che, pur non avendo ricevuto risposta dall’Amministrazione, nei giorni 12, 13 e 14 febbraio 2011, avrebbe tenuto ugualmente la manifestazione delle “Serenate”.  E l’amministrazione comunale avrebbe deciso di non fare “I Balconi di S.Valentino” (manifestazione organizzata dal Comune, tenutasi qualche anno addietro in “sostituzione” delle Serenate) per non ostacolare le classiche  Serenate del Palio.

Fattostà che il 14 Febbraio, nessuna ragazza si è affacciata dai balconi bisignanesi, e una manifestazione originale che trova il suo clima ideale proprio nel nostro territorio, sta svanendo.

E’ dal 2007 infatti, che Bisignano non rivive le sue classiche Serenate nella notte di San Valentino, che hanno portato alto il nome del paese, a causa di “incomprensioni” tra l’amministrazione comunale e il Centro studi Il Palio. Nè questa e nè le problematiche finanziarie del comune, sono scuse che possano giustificare la mancanza della manifestazione che sta a cuore a tutti i bisignanesi.

Tutti noi ci chiediamo allora: Ma per quale motivo anno dopo anno, non riusciamo a far rivivere nuovamente questa bella manifestazione? Se tutti la vogliono, perchè non si fa?

Si spera che un giorno le varie amministrazioni e/o associazioni, mettono da parte l’orgoglio e che nella nostra città, già afflitta da numerosi problemi, possano tornare almeno Le Serenate, per ripristinare una bella e antica tradizione bisignanese, sia colta che popolare.

Danilo Maneggio
Redazione Bisignanoirnete.com