Trovate nuove reliquie Sant’Umile

Letture: 2565

frammenti zappa

BISIGNANO Una reliquia tira l’altra. Sono trascorsi pochi giorni dal ritrovamento della pala d’altare nella quale è dipinto Sant’Umile da Bisignano, all’interno di una chiesa nella cittadina di Pupping in Austria, che già si ha notizia di un nuovo ritrovamento. È stata scovata una nuova reliquia dell’umile fraticello bisignanese e, nella precisione, si tratterebbe di un frammento della sua zappetta. L’arnese agricolo, infatti, era utile a Sant’Umile nel lavoro quotidiano, e la tradizione popolare narra anche del miracolo degli ortaggi che, piantati a testa in giù, la mattina successiva ritrovavano la loro posizione naturale in tutta vigoria. Il ritrovamento di questo frammento è da attribuire all’associazione bisignanese “Amici di Sant’Umile”, uno dei pochi gruppi di ragazzi che cercano, giorno dopo giorno, di valorizzare la figura del secondo Santo di Calabria. I ragazzi attraverso una lunga ed estenuante ricerca, attraverso mercatini di antiquariato e collezionisti del settore durata circa due anni, sono riusciti così a portare la reliquia nuovamente nella cittadina bisignanese. Nell’attesa di darle una degna esposizione, la reliquia dovrebbe essere presentata ai fedeli durante i festeggiamenti per la ricorrenza del dodicesimo anniversario della canonizzazione di frate Umile da Bisignano, che si terranno il 19 maggio.
Massimo Maneggio