Tre arresti a Bisignano per furto di inerti nel Crati

show_image_NpAdvSinglePhoto1 Tre arresti a Bisignano per furto di inerti nel Crati

I Carabinieri della compagnia di Rende hanno arrestato ieri mattina tre persone per furto di inerti lungo l’alveo del fiume Crati nel territorio del Comune di Bisignano. Molti cittadini,infatti, avevano segnalato la presenza di camion e di ruspe, specialmente nelle prime ore del mattino, che caricavano la sabbia modificando pericolosamente il corso d’acqua. La situazione sarebbe diventata pericolosa soprattutto con l’approssimarsi della stagione invernale ed il possibile aumento delle piogge. Così già da tempo i carabinieri stavano monitorando quanto succedeva lungo il fiume Crati. della Stazione di Bisignano, collaborati dai colleghi di Torano Castello, hanno colto con le mani nel sacco tre persone che stavano rubando inerti proprio lungo il corso del fiume Crati…

 I tre soggetti stavano caricando la sabbia del letto del fiume con una ruspa ed un escavatore su un camion. I mezzi con a bordo i tre soggetti sono stati prontamente bloccati. Si è potuto constatare che avevano scavato una buca avente un diametro di oltre 40 metri proprio oltre il gabbione di contenimento dell’argine del fiume e quindi in terreno demaniale.

I tre soggetti sono stati identificati in Cariati Francesco Oloferno, 50enne originario di Torano Castello, Le Fosse Mario, 58enne originario di Torano Castello, Perri Fabio, 21enne originario di San Martino di Finita. I tre sono stati accompagnati in caserma e dichiarati in stato di arresto per furto di inerti, deviazione di acque e deturpamento di bellezze naturali trattandosi di zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Mentre i mezzi utilizzati dagli uomini, sono stati posti sotto sequestro.

Affinché nei prossimi giorni possa essere richiesta la convalida di arresto, è stata inoltrata al dott. Adriano Del Bene della Procura della Repubblica di Cosenza l’informativa di reato.

(Foto: archivio Mediterraneonline.IT)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here