Torano, sui rifiuti si interviene

TORANO Il Comune alza la voce contro chi abbandona i rifiuti. L’emergenza a livello ambientale ha toccato un po’ tutti i paesi della valle Crati e, nel borgo toranese, si agisce già in maniera decisa per arginare il problema ed evitare ulteriori fastidi.  A Torano Castello, infatti, il Comune ha avviato da qualche tempo il sistema del “porta a porta”, fornendo un calendario alle famiglie per il conferimento tuttora disponibile sul portale web dell’Ente, proprio per fare in modo di eliminare l’inquinamento ambientale sul territorio e dare il buon esempio anche alle future generazioni. Tutto ciò, però, non ha portato a dei grandissimi risultati sinora e gli stessi toranesi, almeno quelli rispettosi dell’ambiente, hanno mostrato il loro malumore nel vedere le strade del paese stracolme di rifiuti. Proprio il Comune di Torano Castello, in una recente delibera, ha sottolineato come siano stati accertati casi di abbandono dei rifiuti, che spesso hanno portato alla creazione di vere e proprie piccole discariche non certo belle ed edificanti da vedere. La giunta, stanca dell’inciviltà mostrata da alcuni trasgressori e per salvaguardare anche i cittadini che svolgono il servizio di differenziata in maniera eccellente, ha deciso di usare le maniere forti, stilando appositi divieti e sanzioni. Il divieto di abbandonare sacchi d’immondizia e rifiuti di vario genere è esteso, oltre che ai cittadini, anche a tutte le imprese e gli enti, nonché alle società e attività che effettuano servizi come il trasporto, la raccolta, il recupero e lo smaltimento di rifiuti in mancanza di autorizzazione. Se i rifiuti abbandonati sul suolo non saranno ritenuti pericolosi o ingombranti la multa varia da 25 a 155 euro, mentre per chi abbandona o deposita rifiuti riguarda altro, immettendoli anche nelle acque superficiali o sotterranee, la sanzione amministrativa pecuniaria varia da un minimo di 105 euro sino a un massimo di 600, mentre per «chiunque insozzi le pubbliche vie sarà comunque applicata la sanzione minima di 500 euro in base alle “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica”». Insomma, per i “furbetti” del sacchetto la vita a Torano Castello sarà molto dura.

Masman

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here