Tolto l’eternit dall’ex cartiera

Letture: 2657

Il prossimo sette  aprile termineranno i lavori di rimozione  e smaltimento  delle lastre in cemento amianto presenti sulla proprietà della società “No WovensIndustries spa”,  meglio conosciuta come  ex Cartiera Marano. La storia di questo manufatto abbandonato, gestito da anni da un Curatore Fallimentare viene da lontano e, nel tempo, numerosi sono stati gli atti del comune per cercare di arrivare alla rimozione dell’eternit che, costituisce pericolo per la pubblica incolumità.  Il sindaco della città, Umile Bisignano, nei giorni in cui si da inizio ai lavori di rimozione, si sente di esprimere il proprio ringraziamento al suo collega di Mongrassano, Ferruccio Mariani, sia per la disponibilità da sempre messa al servizio,  sia per la quota parte deliberata dal suo comune:  il 30% della spesa. Al comune di Bisignano sono invece rimaste le incombenze di natura tecnico, burocratica e procedurale. Proprio per questo, un ringraziamento per il lavoro svolto va al responsabile del settore quinto, ingegnere Roberta Straface che, ha seguito e continua a seguire come RUP e Direttore dei Lavori l’esecuzione degli stessi. Lo stesso ingegnere Straface ha comunicato, al sindaco di Mongrassano,  l’inizio dei lavori ed i conseguenti adempimenti atti a garantire oltre alla regolare esecuzione degli stessi,  la sicurezza per gli abitanti del luogo ed in maniera particolare, la tutela per l’incolumità degli studenti della vicina scuola. Il Comune di Bisignano, oltre ad avere curato tutta la procedura, ha investito, nell’operazione, il 70% della spesa che recupererà, si spera, in tempi brevi.