Tamponi per tutti, la Regione dia una mano

Letture: 864
R&B Sport

Bevacqua: Compartecipazione della Regione e prezzo calmierato per i tamponi privati

“Aprire immediatamente un tavolo con i laboratori privati per stabilire un prezzo calmierato dei tamponi: mi rivolgo al Presidente F.F. Spirlì e al Dirigente delegato per l’Emergenza Covid, dott. Belcastro, affinché tutti i calabresi siano messi in condizione di accedere a una prestazione decisiva per riprendere in mano il sistema di tracciamento”. È questa la proposta che avanza il consigliere regionale Mimmo Bevacqua, il quale aggiunge: “Le difficoltà riscontrate dalle Asp per la effettuazione e il processamento dei tamponi e, soprattutto, i tempi lunghi che ne derivano per la comunicazione dell’esito, stanno spingendo migliaia di calabresi a rivolgersi ai laboratori privati, sia per il test rapido, sia per quello molecolare. La compartecipazione della Regione Calabria al costo diagnostico, sgraverebbe le famiglie da esborsi che non tutti si possono permettere e contribuirebbe ad agevolare una operazione di screening su larga scala. Altre regioni si sono mosse in questa direzione: anche la nostra può seguire gli esempi di buone pratiche, provando anzi a fare ancora meglio. In giorni, come questi, di polemiche furibonde in ordine al pianeta sanità, credo che il compito di una classe dirigente responsabile sia, innanzi tutto, di adoperarsi per allargare e agevolare la fruizione di servizi che si configurano come veri e propri diritti essenziali. La politica non può limitarsi alle urla, non è questa la sua funzione: deve ragionare e avanzare soluzioni”.