Talassemici, un gesto simbolico come messaggio di speranza

Letture: 857

“Non tutti possiamo fare grandi cose, ma possiamo fare piccole cose con grande amore” (Madre Teresa di Calcutta) e “Laddove non arrivano le istituzioni, arriva il buon cuore della gente” sono i pensieri che hanno mosso l’Associazione Talassemici di Cosenza, capitanata dalla battagliera Angela Branca, in veste di Presidente, ad avviare una raccolta fondi al fine di dotare l’ambulatorio in cui i talassemici effettuano la periodica terapia trasfusionale salvavita, di nuove poltrone multifunzione più comode e confortevoli per pazienti in sostituzione di quelle attualmente usate, scomode e rotte.
Venuti a conoscenza, grazie all’infermiere Antonio De Simone, della lodevole iniziativa che ben si sposa con lo spirito solidaristico che li contraddistingue, il personale tutto e la società del gruppo Medicura Holding Srl, hanno inteso partecipare alla raccolta con una cospicua donazione in denaro.

Nel primo pomeriggio di venerdì 27 gennaio, presso una sala comunale all’interno del complesso di San Domenico a Cosenza, si è tenuta la manifestazione volta alla consegna di un simbolico assegno da parte del gruppo Medicura Holding S.r.l. all’Associazione Thalassemici Cosenza.
Fermamente convinti che “ciò che si fa con amore, non si perde ma rimane e si moltiplica“, i pazienti Thalassemici cosentini, con unanime e profonda riconoscenza, ringraziano tutto il personale e la società del Gruppo Medicura, in particolar modo Antonio De Simone, della sensibilità dimostrata e del generoso gesto nei loro confronti, il nostro primario dr Massimo Gentile (primario UO di Ematologia dell’AO di Cosenza) per aver preso parte all’evento ed il
comune di Cosenza che ha concesso gratuitamente la sala dell’evento.