Svolta la fiera della Madonnella: Bisignano riparte

Letture: 3056


Bisignano riparte dopo il Covid con la Fiera della Madonnella, così la Città torna a vivere. Una grande ripartenza che attirato l’attenzione di numerosi operatori del settore e dei cittadini bisignanesi che non hanno voluto mancare a questo importante appuntamento.

La Fiera della Madonnella, o meglio, i ‘ra Marunnella, fa guardare alla nuova normalità. Un messaggio di speranza, sperando che segni un cambio di passo e porti una nuova visione.

I rapporti sociali cambiati obbligatoriamente con lo smart working e le misure restrittive, la perdita di quei rapporti casuali che diventano appuntamenti soltanto su Zoom. Ma i festeggiamenti dei giorni scorsi sono stati una vera e propria forza magnetica che ha portato i bisignanesi a stare insieme, ed è stata in grado di avere la meglio sulla forza centrifuga scatenata dalla pandemia.

Non solo fiera: musica popolare e quararèlla

Oltre alla storica Fiera, i festeggiamenti sono iniziati con il tradizionale spezzatino, accompagnato dal buon vino, dalla musica dei suonatori di organetto.

“È stato per noi un grande successo, e non era certamente facile” – hanno commentato gli organizzatori del Rione Santa Croce – “Siamo riusciti a realizzarla grazie anche all’eccezionale lavoro fatto dall’associazione “all’Uso Antico”, con cui abbiamo inteso avviare un rapporto di reciproca collaborazione, partendo dall’organizzazione del convegno sulla chitarra battente dal titolo “all’antica” che si è svolto nel pomeriggio nell’anfiteatro di Santa Croce, al quale hanno partecipato professori e maestri del suono e della costruzione della chitarra battente quali il prof. Vincenzo la Vena, il prof. Innocenzo De Gaudio, docente di etnomusucologia, Salvatore Megna e Rosalba De Bonis.

I festeggiamenti in onore di Santa Maria di Costantinopoli sono stati anche l’occasione per la prima “uscita” istituzionale della nuova amministrazione guidata da Francesco Fucile. Il sindaco e i componenti della giunta hanno accompagnato la statua della Madonnella dalla chiesetta di Santa Maria di Costantinopoli alla chiesa di San Domenico dove poi si sono animati i festeggiamenti religiosi.

Fucile: “Grazie bisignanesi, per il comportamento esemplare”

“Grazie a Dio la Fiera della Madonnella si è svolta nel miglior modo possibile” – ha commentato soddisfatto il sindaco Francesco Fucile – “Grazie a tutti i cittadini per il comportamento esemplare. Grazie al Comandante dei VV. UU. , Grazie al Dirigente dell’Ufficio Tecnico, grazie agli operatori della polizia municipale, grazie alla Protezione Civile, grazie agli operatori del servizio navetta e agli operatori ecologici dell’ECOROSS. Grazie a parroco Don Cesare. Grazie a tutti gli amministratori.

Bisignano riparte quindi, con due giorni di gioia e spensieratezza. E l’appuntamento è rinnovato al prossimo anno con la Fiera della Madonnella.