Sud, tra i contagiati famigliari di chi è rientrato dal Nord

Letture: 1786
R&B Sport

C’è un dato che in queste ore preoccupa la Protezione Civile e gli ospedali del Sud Italia. Il Mezzogiorno rischia il picco di contagi per Coronavirus dopo il rientro massiccio di studenti e lavoratori dal Nord.

Molte persone ricoverate negli ospedali infatti, sono parenti di persone, soprattutto giovani, rientrati da Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, come ha spiegato il professor Gioacchino Angarano, dirigente del reparto di Malattie infettive del Policlinico di Bari, in diverse interviste rilasciate nei giorni scorsi a giornali e televisioni locali.

I dati, rilevati nei principali scali ferroviari della Puglia mostrano come il 15 per cento delle persone controllate avevano la febbre. E non è un caso, forse, che ora molti dei contagiati nel Mezzogiorno sono i genitori di chi è tornato al Sud. A quanto pare, però, i rientri continuano.