Sono ripresi i lavori sull’area circostante il Santuario di S. Umile

Sono ripresi, finalmente, i lavori iniziati da tempo sull’area circostante il Santuario di S. Umile, sulla collina Riforma di Bisignano che erano stati interrotti a causa di alcune variazioni da apportare al progetto iniziale per corrispondere alle richieste dai Frati della Famiglia francescana che, all’epoca, aveva la cura del complesso monastico.

Il primitivo intervento risale allo schema di programmazione triennale 2004-2006 dei lavori pubblici approntato dall’Amministrazione Comunale e che prevedeva una serie di opere come: la sistemazione della strada di accesso allo stesso Santuario; il miglioramento della strada di accesso alla Grotta; la costruzione dei locali igienici a servizio di tutta la zona; la canalizzazione delle acque reflue su tutta l’area antistante la struttura del Santuario e del Convento, nonchè altre opere per la spesa complessiva di 650 mila euro.
Ora la Giunta Comunale, con la delibera n° 289 del 28 ottobre 2011, ha approvato la perizia di variante tecnica e suppletiva che è stata approntata dai tecnici ed è stata accettata dalla impresa appaltatrice che ha ripreso i lavori.
Per far fronte alle maggiori spese causate dalle varianti saranno utilizzati i fondi risparmiati con il ribasso offerto, a suo tempo, dalla Ditta aggiudicatrice dei lavori.
Nell’insieme delle opere da completare c’è anche un piccolo anfiteatro destinato alle attività di tempo libero per i giovani che frequentano il Santuario. Nulla è previsto invece circa l’eliminazione dello sconcio estetico costituito da un cumulo di sabbia che, non si sa per quale misteriosa regione, è stato lasciato su un lato a scapito di decine di metri quadrati di spazio sottratti alla superficie del piazzale che si potevano aggiungere utilmente all’area destinata a parcheggio automezzi.
Mario Guido
su: Ntacalabria

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here