Screening per cancro al colon, Bisignano fa prevenzione

Letture: 805

Evento ben riuscito quello nella sala “Rosario Curia” del viale Roma, organizzato dall’amministrazione comunale di Bisignano, in collaborazione con l’Asp di Cosenza e con i vertici sanitari regionali.

Prevenzione colon
Il convegno a Bisignano

Tematica importante e ben analizzata dagli esperti, i tumori del colon-retto rappresentano la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne. Il tumore è spesso conseguente ad una evoluzione di lesioni benigne (quali ad esempio i polipi adenomatosi) della mucosa dell’intestino, che impiegano un periodo molto lungo (dai 7 ai 15 anni) per trasformarsi in forme maligne.

La prevenzione è al primo posto, il test del sangue occulto nelle feci è ciò che coinvolgerà la popolazione di Bisignano nel prossimo futuro, per le persone tra i 50 e i 69 anni. L’esame, estremamente semplice, consiste nella raccolta di un piccolo campione di feci e nella ricerca di tracce di sangue non visibili a occhio nudo. Il test usato nei programmi di screening italiani non rende necessario seguire restrizioni dietetiche prima della sua esecuzione.

Nel video, caricato dalla pagina fb del Comune di Bisignano, l’interezza dei lavori.

La nota di commento dell’amministrazione comunale sottolinea la buona riuscita dell’evento: “Grande partecipazione al convegno organizzato dall’ Amministrazione, insieme all’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, dal tema “Screening per il Cancro del Colon Retto”. L’obiettivo dell’Amministrazione Comunale è quello di contribuire alla campagna di sensibilizzazione per la Prevenzione dei Tumori. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Dott. Francesco Fucile, Maria Rosaria Sita ed Elio Rago, sono seguiti gli interventi del Dott. PierPaolo Correale oncologo, L’On. Pasqualina Straface Presidente Commissione Sanità, il Dott. Martino Maria Rizzo Referente Sanitario Asp CS, Dott.ssa Anna Giorno Responsabile Screening Oncologici Asp CS e il Dott. Francesco Ceraudo Biologo Screening oncologici Asp CS. Lo screening del colon retto sarà gratuito, indolore e consentirà un ulteriore servizio ai cittadini, poiché si può portare il test eseguito direttamente al Poliambulatorio della Nostra Città. Seguiranno altri screening già programmati in collaborazione con l’ASP.”