Scopelliti contestato all’Annunziata di Cosenza

Il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, ha preso parte questa mattina all’Ospedale “Annunziata” di Cosenza, all’apertura delle nuove sale operatorie che consentiranno l’aumento delle sedute da 24 a 47 a settimana. Il Governatore ha poi illustrato i risultati dei primi 50 giorni di operatività del nosocomio nel corso di una conferenza stampa assieme al commissario straordinario, Paolo Gangemi.

Scopelliti e’ stato molto critico nei confronti degli amministratori del comprensorio, con i quali ieri aveva avuto un incontro a Palazzo Alemanni, a Catanzaro. “Non hanno nemmeno voluto ascoltare le nostre tante proposte. Il sindaco Sero ha dimostrato davvero poco garbo istituzionale”, ha dichiarato il governatore. “Piu’ volte gli ho chiesto se quello di Cariati e’ un ospedale nelle condizioni attuali e non mi ha risposto, perche’ sa benissimo che non lo e’. E’ un presidio con soltanto medicina, cardiologia e geriatria e ci costa dieci milioni di euro”.

“Non e’ un ospedale, e’ un posto dove si rischia la vita”, ha aggiunto ancora Scopelliti, ribadendo che il progetto non accolto dai sindaci e dagli amministratori prevede il rafforzamento della rete delle emergenze e altri servizi territoriali.

Durante l’incontro, alcune decine di persone hanno tentato di forzare il cordone di sicurezza e di avvicinarsi a Scopelliti che e’ stato insultato.

Ci sono state urla e spintoni e minuti di concitazione, poi l’ordine e’ stato ristabilito. Il Governatore, incontrando, i sanitari e i giornalisti ha detto che ”il responsabile di questo agguato e’ il sindaco di Cariati che ha tenuto un atteggiamento irresponsabile gia’ ieri”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here