Scomparsa a Bisignano una ventenne di nazionalità romena

Allarme a Bisignano per la scomparsa di una ventenne, ragazza di nazionalità romena. Sono ormai tre giorni che i carabinieri della locale stazione, coadiuvati dai loro colleghi dei nuclei operativi del capoluogo, cercano la giovane, scomparsa dalla sua abitazione senza apparente ragione e senza che avesse motivi palesi dovuti a contrasti familiari per allontanarsi volontariamente.

A denunciare la scomparsa da casa ai carabinieri è stata la stessa famiglia della ragazza che ha esternato ai militari dell’Arma le proprie gravi preoccupazioni.

Per quello che è dato sapere, la famiglia avrebbe detto ai carabinieri di temere per le sorti della propria congiunta. A seguito della denuncia sono immediatamente scattate le indagini, avviate su ampia scala e notevole impiego di uomini e mezzi provenienti dall’intera provincia. I militari dell’Arma stanno provvedendo ad interrogare parenti e conoscenti della ragazza ma, anche e soprattutto, le persone che, nell’ultimo periodo a lei si accompagnavano.

Dalle maglie degli investigatori non trapelano molti particolari, probabilmente perchè non vogliono dare nessun vantaggio a quelli che ormai sembrano i presunti “sequestratori” della ragazza. La famiglia abita nel centro storico della città, nel quartiere Piano, la zona è quella dei Cappuccini, alla salita del cimitero. Un quartiere che ormai si caratterizza per l’alto numero di stranieri ospitati in abitazioni di fortuna o di proprietà di persone che si sono trasferite nella nuova zona del campo sportivo, abbandonando il centro storico. Qui si avverte dunque l’alta presenza di cittadini stranieri fra cui romeni e bulgari.

E’ da qui che ogni mattina si parte per andare nelle campagne del luogo o in altre zone fuori città per lavori occasionali. Fra regolari e irregolari si raggiungono numeri impressionanti che arrivano quasi al 50% della popolazione locale effettivamente residente. Come per ogni comunità , fra le persone per bene si infiltrano anche persone probabilmente note alla giustizia dei loro rispettivi Paesi: qualche mese fa i carabinieri hanno arrestato perfino un latitante.

In questo contesto vive la famiglia romena che ha denunciato la scomparsa della ventenne. Le indagini dei carabinieri sono estese su una vasta area, continuano i controlli e gli interrogatori, proprio per stabilire con chi la ragazza avesse più stretti rapporti e se, presumibilmente, proprio a causa di questi rapporti, oggi si teme il peggio. Dall’altro, non si esclude la disgrazia, tanto che le ricerche ormai sono state estese anche alle zone periferiche, boscaglia e corsi d’acqua. Sviluppi sono attesi per le prossime ore.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud (del 23/09/2015)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here