Sant’Umile, festeggiamenti civili con perplessità

Letture: 2475
R&B Sport

Anche il programma dei festeggiamenti civili di Sant’Umile è stato ufficializzato, lasciando in molti tante perplessità. Questioni di bilancio o, quantomeno, una programmazione approssimata riducono l’estate bisignanese all’ultima settimana di agosto per le iniziative culturali e le manifestazioni e, tranne che in sporadiche occasioni, gli emigrati tornati in città hanno ben poche occasioni per divertirsi in terra bisignanese. Fabio Curto, come già annunciato, sarà l’artista di “peso” nella città cratense, che si esibirà l’ultima domenica d’agosto in concerto al viale Roma. Prima, invece, spazio per tante altre attività cittadine, promosse dalle varie associazioni sul territorio e patrocinate dall’amministrazione comunale e dall’associazione “Città solidale”. Domenica 23 il quartiere Piazza festeggerà il suo personale “triplete”, ovvero la vittoria delle serenate, del torneo calcistico e del palio cittadino, conquistato per la prima volta nel giugno scorso. In seguito saranno due movimenti politici ad animare il popolo, prima “Rinnoviamo Bisignano” con una sagra gastronomica, poi “Bisignano in movimento” che rinnoverà la sua notte bianca martedì 25 con altre novità: saranno coinvolte ancor più attività locali, rispetto alla scorsa edizione, si allungherà il percorso per cittadini e turisti, ci sarà più animazione e la festa proseguirà sino alle prime luci dell’alba. Il 26 e 27 agosto saranno dedicati alla musica con il “Rage Festival” e il “Taratata”, che aprirà scenari sulla Taranta con l’associazione “Nuove Risorse”. Venerdì 28 spazio per i piccini e per la serata francescana, sabato dopo la processione di Sant’Umile per la città si esibirà una scuola di danza, infine domenica Fabio Curto e i Cantannu Cuntu saranno live al viale Roma.

Masman